26 GIUGNO - Lifestyle / News

We Playground Together: continua il progetto di Danilo Gallinari

Scritto da:

L’obiettivo è la riqualificazione dei campi in giro per Milano

Da più di 10 anni Danilo Gallinari ha lasciato i parquet nostrani per vivere l’avventura che tutti i giocatori di basket sognerebbero, l’NBA. Eppure, per dirla in inglese “feels like home”, ovvero ci sono certe emozioni che solo un posto familiare può dare e Danilo così non dimentica le proprie origini e dal 2018 è fautore del progetto “We Playground Together“.

Leggi anche: Basket: Danilo Gallinari promotore della rinascita dei campetti di Milano

Un progetto, che si pone come obiettivo il restyling dei campetti “da strada”, nato grazie al coordinamento e all’impegno di Michele Ponti e al sostegno del Comune di Milano, ha preso vita nel 2018 con l’inaugurazione del campo nel Parco Vittorio Formentano, noto come Parco Marinai d’Italia di Milano.

Quattro anni fa – spiega Ponti – Danilo mi chiese come potesse lasciare un segno, come potesse fare qualcosa per Milano. Quello di oggi è così diventato un percorso triennale…e magari grazie alle Olimpiadi del 2026 si potrebbe allungare: in città ci sono più di 120 campi.

Il giocatore NBA spiega:

Girando per Milano, mi imbatto spesso in playground che, seppur non in stato ottimale, sono frequentati da appassionati che meriterebbero un luogo più accogliente dove poter giocare in tutta sicurezza. La cosa da migliorare, facendo un confronto tra il contesto americano e quello italiano è la presenza, il numero di persone che li frequentano. Con questo progetto cerchiamo anche di migliorare questo aspetto.

E sulla cultura da campetto:

È proprio qualcosa che appartiene a questo sport, anche io sono cresciuto così. Nella cultura americana tutti i giocatori con cui io gioco vengono dal campetto: il campetto ti insegna quello che impari poi in palestra, vincere mantenendo una sana competizione

L’edizione 2019 prevede la riqualificazione di una vasta area sportiva in Viale Sarca, composta da un campo da basket e, novità di quest’anno, da un campo da calcio a 5.

Gli impianti verranno tutti rinnovati: le pavimentazioni in resina per campi sportivi di Mapei, storica azienda italiana leader del mondo dell’edilizia, saranno personalizzate dall’estro creativo del Centro Stile di Garage Italia, la spettacolare officina per la customizzazione di auto, moto, aerei e barche. Inoltre c’è anche il contributo di Fondazione Laureus Italia Onlus, di cui Danilo Gallinari è Ambasciatore.

Per il “nuovo” campo, che verrà inaugurato il 21 luglio sono stati pensati colori accesi che personalizzeranno il playground rendendolo anche un luogo di “design” così come lo è il campo di Pigalle a Parigi, riqualificato proprio per permettere a tutti di giocare, superando le barriere geografiche (spesso queste strutture si trovano in periferia) e sociali.

 

Articoli correlati: