18 MARZO - Lifestyle / News

Tennis, il Roland Garros cambia le date e i giocatori lo scoprono da Twitter

Scritto da:

Anche il mondo del tennis è letteralmente nel caos

Da qualche giorno anche la Francia, dopo il discorso del Presidente Macron alla Nazione è in lockdown con scuole e principali attività chiuse. Gli organizzatori di una delle prove Slam del circuito di Tennis, ovvero il Roland Garros, si sono visti così impossibilitati a continuare a organizzare il torneo che si sarebbe dovuto svolgere a Parigi dal 18 maggio.

In un comunicato diffuso dagli organizzatori della seconda prova Slam si viene a sapere che la competizione è spostata e si svolgerà dal 20 settembre al 4 ottobre. Fin qui nulla di strano se non fosse che nessuno sapeva nulla, nemmeno i giocatori.

I tennisti, sia del circuito ATP che di quello WTA, hanno appreso la notizia tramite Twitter. E, cosa ancora più grave nemmeno i due circuiti o gli altri tornei sono stati informati.

Per chi non lo sapesse, infatti, il tennis, così come gli altri sport, ha una organizzazione serrata e forse nel tennis vale ancora di più perché da una settimana all’altra si percorrono chilometri, si cambiano continenti e si è sempre in viaggio. Solo tra fine novembre e dicembre il calendario rallenta permettendo ai giocatori di prepararsi alla nuova stagione.

I francesi così non solo hanno ignorato le federazioni di riferimento ma non hanno nemmeno considerato US Open e Laver Cup. Gli US Open sono la quarta e ultima prova dello Slam e quest’anno sono previsti dal 31 agosto al 13 settembre quindi i giocatori si troverebbero a dover giocare sulla terra rossa di Parigi a nemmeno 7 giorni di distanza.

Non solo nelle date “scelte” dal Roland Garros si sarebbe dovuta svolgere la Laver Cup, ovvero dal 25 al 27 settembre (con biglietti già sold out) al TD Garden di Boston e gli organizzatori non hanno intenzione di cambiare nulla e hanno confermato che il calendario non subirà cambiamenti.

La guerra ai calendari tennistici è iniziata.

Articoli correlati: