09 OTTOBRE - News / People

Storiche fate della ginnastica artistica: bronzo dopo 69 anni

Scritto da:

Ai Mondiali di Stoccarda

L’impresa è di quelle che non si dimenticano e che nonostante la loro giovane età non dimenticheranno nemmeno le protagoniste: le Fate azzurre, le ragazze della Nazionale Italiana di Ginnastica artistica. Le cinque atlete azzurre sono salite sul terzo gradino del podio ai Mondiali di Stoccarda a 69 anni di distanza dall’ultima medaglia a Basilea nel 1950.

Dopo il pass Olimpico un’altra soddisfazione per Giorgia Villa, Elisa Iorio, Alice D’Amato, Asia D’Amato e Desiree Carofiglio. Quest’ultima e questo è un dato indicativo è la più “anziana” del team con i suoi 19 anni.

View this post on Instagram

Congratulations to the women's team medallists! 🥇 USA 🇺🇸 🥈 Russia 🇷🇺 🥉 Italy 🇮🇹 #Stuttgart2019 📷 @federginnastica

A post shared by European Gymnastics (@europeangymnastics) on

Tanti i messaggi per le ragazze e su tutti colpisce quello di una delle bandiere di questo sport, Vanessa Ferrari, atleta troppe volte martoriata da infortuni.

View this post on Instagram

Ieri 8 Ottobre, per me un giorno grigio, perché esattamente due anni prima, in finale mondiale a Montreal, fu il maledetto giorno in cui il mio tendine fece "Crack"❗ A distanza di due anni però la ginnastica italiana può comunque gioire, per il grande risultato ottenuto da queste ragazze, che ho visto crescere in palestra giorno per giorno❣️ Forza 💋 il vostro cammino é tracciato ed, anche se attraverso un percorso differente, spero che la mia strada si ricongiunga alla vostra in quel punto preciso del mappamondo 🇯🇵 per puntare in alto 🇮🇹😘🙌 #roadtotokyo #italiateam #gymnastics #Olympics #vanessaferrari #dream

A post shared by Vanessa Ferrari (@ferrarivany) on

Con una squadra così non è vietato sognare e sperare proprio in vista delle Olimpiadi 2020.

Leggi anche: #Unbreakablegirl: le Farfalle della Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica

 

 

 

Articoli correlati: