fbpx
21 OTTOBRE - Cinema / News

Il regista Gabriele Salvatores positivo al Coronavirus

Scritto da:

Il registra avrebbe dovuto presentato un corto sul lockdown e il covid

Si sta svolgendo a Roma, in questi giorni, la Festa del Cinema. Come accaduto al Festival del Cinema di Venezia è una rassegna particolare, con poche presenze e tante restrizioni a causa del Covid.

Nel weekend il regista Gabriele Salvatores avrebbe dovuto partecipare per presentare il suo cortometraggio, “Fuori era Primavera” girato durante il lockdown proprio sulla situazione e sui contagi.

Nelle ultime ore è stata comunicata l’assenza del regista a causa della sua positività al Covid – 19: Salvadores è asintomatico e si trova in isolamento.

È solo l’ultimo dei nomi “famosi” che in queste ore stanno annunciando sui social di aver contratto la malattia.

Tra gli ultimi la cantante Nina Zilli e il rapper Shade che su Instagram ha scritto un lungo post cercando di sensibilizzare tutti.

Detesto rendere pubbliche le mie questioni private ma vi scrivo queste parole in parte per giustificare la mia assenza e non farvi preoccupare più del dovuto e in parte per senso di responsabilità.
Nella percezione comune questo virus attacca solo persone anziane o con patologie pregresse eppure io sono giovane, mi alleno quasi tutti i giorni, e vi garantisco che ci sono stati momenti in cui a fatica mi sono riuscito ad alzare dal letto e in cui perfino respirare bene mi sembrava la cosa più difficile del mondo.
Mi reputo fortunato, ora mi sento molto meglio e spero che per me il peggio sia passato, rimarrò in quarantena finché non sarò negativo.
Vi invito solo a mettere la mascherina e a rispettare le norme igieniche, fatelo per voi e per i vostri familiari.
Vi mando un abbraccio che per ora è meglio sia solo virtuale. ♥️

View this post on Instagram

Sapete che sono stato parecchio male nei giorni scorsi, mi sono messo in isolamento preventivo e ho scoperto di essere positivo al COVID-19. Detesto rendere pubbliche le mie questioni private ma vi scrivo queste parole in parte per giustificare la mia assenza e non farvi preoccupare più del dovuto e in parte per senso di responsabilità. Nella percezione comune questo virus attacca solo persone anziane o con patologie pregresse eppure io sono giovane, mi alleno quasi tutti i giorni, e vi garantisco che ci sono stati momenti in cui a fatica mi sono riuscito ad alzare dal letto e in cui perfino respirare bene mi sembrava la cosa più difficile del mondo. Mi reputo fortunato, ora mi sento molto meglio e spero che per me il peggio sia passato, rimarrò in quarantena finché non sarò negativo. Vi invito solo a mettere la mascherina e a rispettare le norme igieniche, fatelo per voi e per i vostri familiari. Vi mando un abbraccio che per ora è meglio sia solo virtuale. ♥️

A post shared by Shade (@vitoshade) on

Articoli correlati: