fbpx
17 OTTOBRE - News

Professore decapitato a Parigi: 9 i fermati, tra cui i genitori di uno studente

Scritto da:

Il professore sarebbe stato vittima di un attentato terroristico

Nove persone sono state fermate nella notte tra venerdì e sabato per l’omicidio di un professore di storia dalla polizia francese. Stando a fonti giudiziarie, tra i fermati ci sarebbero anche i genitori di uno studente che frequentava il liceo dove lavorava la vittima, che aveva svolto in classe una lezione sulla libertà di espressione mostrando le caricature di Maometto di Charlie Hebdo.

La lezione del 5 ottobre

Il professore aveva tenuto in classe lo scorso 5 ottobre la lezione sulla libertà d’espressione e aveva mostrato le vignette con le caricature di Maometto di Charlie Hebdo. Ma prima di farlo, stando a quanto riferito da un’allieva, avrebbe chiesto ai suoi allievi musulmani se volevano lasciare la lezione per non impressionarsi. I genitori si erano poi lamentati con la scuola proprio per la lezione tenuta in classe dal docente di storia.

L’omicidio del docente

L’omicidio è avvenuto intorno alle cinque del pomeriggio di ieri davanti alla scuola media del Bois d’Aulne a Conflans Saint-Honorine, a nord di Parigi. L’aggressore, che si aggirava ancora attorno alla scuola – era un ragazzo 18enne nato a Mosca ma di origine cecena, forse con un giubbetto esplosivo sotto la giacca e il coltello in mano ancora insanguinato – ha continuato a minacciare i poliziotti gridando “Allah akbar” e loro hanno aperto il fuoco contro il 18enne, uccidendolo. Poco distante, il corpo decapitato del professore, che si chiamava Samuel. E prima di morire, il killer era riuscito a pubblicare su Twitter la scena dall’assassinio con scritto: “Da Abdullah, servitore di Allah, a Macron, dirigente degli infedeli, ho giustiziato uno dei tuoi cani dell’inferno che ha osato offendere Maometto. Calma i suoi simili prima che non vi venga inflitto un duro castigo”. Immagine immediatamente criptata dal social.

 

Subito accorso sul luogo dell’assassinio, il presidente Emmanuel Macron, molto emozionato, ha parlato di un “chiaro attentato terrorista islamico”. “Il terrorista – ha detto Macrom – ha voluto abbattere la Repubblica nei suoi valori, i Lumi, la possibilità di fare dei nostri figli dei cittadini liberi”. “Faremo quadrato, non passeranno, l’oscurantismo e la violenza non trionferanno”.

 

 

Articoli correlati: