25 MAGGIO - Gossip / News

Pamela Prati show: complici, tatuaggi e bugie, ma chi ci crede più?

Scritto da:

Non si tratta di tre vittime, ma della disperazione che scende a livelli così bassi e diventa accanito cinismo televisivo 

Mark Caltagirone non esiste” Pamela Prati ha vuotato il sacco. Ospite a Verissimo ha raccontato a Silvia Toffanin la sua versione dei fatti. Se si è arrivati a questo punto, forse, la colpa è di chi ha dato a lei e alle sue complici così tanto spazio (e cachet) in televisione. Di chi ha fatto il loro gioco o glielo ha retto. Di chi, insieme a loro ha preso in giro il pubblico. Una storia di fantasmi che ha retroscena da noir degna delle peggiori sceneggiature.

La Prati ha continuato a raccontare il suo isolamento dal mondo reale: “Potevo uscire solo con Eliana e Pamela, perchè lui mi diceva che potevo uscire solo con loro“. E a proposito delle due ha ammesso: “Mi hanno fatto pressioni psicologiche, se io litigavo con lui litigavo anche con loro e viceversa. Mi hanno allontanato dalla mia famiglia e dai miei amici. Mi dicevano che ero sbagliata e che dovevo avere un’immagine diversa. Mi hanno isolato dal mondo“. Nonostante queste affermazioni forti, poi però alla domanda della Toffanin: ‘Ci sono loro dietro il profilo di Mark Caltagirone?‘ La risposta è non lo so, ma potrebbero esserci Eliana e Donna Pamela. E a proposito dell’entrata nella loro agenzia Pamela ha affermato:

“Il giorno del mio compleanno mi hanno chiesto di diventare direttrice onoraria della Aicos, ma non avevo alcun potere decisionale, era solo di facciata. Eliana è la vera direttrice”.

Ma come si fa a credere a una persona che ha ripetuto più volte di non aver mai sentito la sua voce, né tanto meno di averlo visto. E quella foto che è spuntata con un uomo misterioso? E le chiamate? Quello che non ha capito il trio è che cercando di prendere in giro il pubblico, non hanno fatto altro che prendersi in giro da sole. Perchè la Prati oggi ha detto che non sapeva chi fossero i bambini, ma a Mara Venier aveva raccontato di prenderli a scuola, di parlarci, di amarli. E no, non sono state Eliana e Donna Pamela.

Poi spunta anche fuori un tatuaggio sul costato: “L’ho fatto per lui, è una frase che mi ha detto lui Mettitimi come sigillo sul tuo cuore”. Ma quando si pensa di aver raggiunto l’assurdo, ecco che arriva la svolta: “Io ho difeso un amore in cui ho creduto e credo!”. Quindi prima non esiste e poi ci crede? L’unica lezione da questa messa in scena disperata delle tre è che la televisione ha degli obblighi prima di tutto morali verso tutti i telespettatori che non meritano di essere presi in giro così.

Articoli correlati: