23 MARZO - Lifestyle / News

Che ne sarà dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020?

Scritto da:

Si dovrebbero svolgere dal 24 luglio al 9 agosto

Il 2020 è anche l’anno dei Giochi Olimpici, assegnati a Tokyo una città che a livello organizzativo e strutturale è più che pronta ad accogliere una manifestazione del genere. Se a pochi mesi da Rio 2016 c’erano molti dubbi su come la città avrebbe potuto gestire un evento così senza molte cose ancora pronta anche per l’edizione giapponese non mancano dubbi questa volta legati alla pandemia del Coronavirus che ha coinvolto prima il mondo orientale per poi arrivare ovunque.

View this post on Instagram

From Tokyo 2020 GO ✈️The Olympic flame has taken its seat and is on its way to Japan. 🇯🇵 聖火は現在Tokyo2020号で運ばれています!✨ #OlympicTorchRelay #HopeLightsOurWay

A post shared by Tokyo 2020 (@tokyo2020) on

Fino a qualche giorno fa i membri del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) continuavano ad affermare, con certezza, che non ci sarebbe stato nessuno spostamento e a loro facevano eco le parole del Premier Giapponese  Shinzo Abe che solo nelle ultime ore ha aperto l’ipotesi a uno slittamento.

Così anche il CIO ha spiegato che le prossime 4 settimane saranno decisive per capire cosa fare con l’idea di spostare la rassegna di qualche mese. Una decisione quasi forzata: le federazioni di Canada e Australia hanno già fatto sapere che non permetteranno ai loro atleti di partecipare a Tokyo 2020.

Una forma di boicottaggio che richiama corsi e ricorsi storici. Senza andare troppo lontani una delle ultime edizioni a essere boicottata è stata quella di Mosca 1980. Il Presidente americano Carter prima e poi il Comitato Olimpico Americano rifiutarono di prendere parte ai Giochi Olimpici in virtù dell’invasione russa ai danni dell’Afghanistan.

La decisione degli USA venne seguita da 64 paesi tra cui Canada, Germania Ovest, Norvegia, Giappone, Corea del Sud, Cile, Argentina, Israele, Cina e un gruppo di paesi arabi.

Intanto la fiamma olimpica ha iniziato il proprio viaggio da Atene in attesa di sapere cosa ne sarà della manifestazione.

 

 

Articoli correlati: