15 NOVEMBRE - Lifestyle / News

Lo sport scende in campo per Venezia

Scritto da:

La Nazionale Italiana Femminile di Basket ha rivolto un pensiero alla situazione della laguna veneta

Gli animi di tutti sono stati inevitabilmente scossi dall’attuale situazione di Venezia che in queste ore sta facendo la conta dei danni dopo che il livello dell’acqua ha toccato il valore di 187 centimetri secondo solo al record storico del 1966.

Leggi anche: Venezia: il maltempo danneggia anche la libreria ‘Acqua Alta’

Il basket in particolare ha scelto di sostenere la città. In settimana, durante l’incontro di EuroCup, la squadra veneta della Reyer ha giocato con il lutto al braccio e ha comunicato che durante tutte le gare casalinghe verrà indetta una raccolta fondi.

Nella serata del 14 novembre a pochi minuti dalla palla a due della Nazionale Italiana Femminile di Basket contro la Repubblica Ceca le ragazze hanno rivolto un pensiero ai cittadini di Venezia e alla città scendendo in campo con lo striscione: “Forza Venezia”

Il presidente della FIP (Federazione Italiana Pallacanestro) Giovanni Petrucci ha spiegato:

Un minimo gesto che oggi intendiamo fare per esprimere il nostro affetto a chi sta soffrendo, a una città amata in tutto il mondo. Vogliamo essere solidali anche con chi la rappresenta, ovvero col nostro amico sindaco Luigi Brugnaro, al quale siamo vicini affinché la bellezza straordinaria di Venezia possa tornare a risplendere al più presto.

Nel weekend anche tutte le squadre di Serie A e Serie A2 Maschile esprimeranno la propria solidarietà per la situazione veneta.

Non solo basket. Federica Pellegrini ha scritto un duro post sulla situazione attuale, mandando così un messaggio chiaro.

View this post on Instagram

È difficile scrivere qualcosa su Venezia in questi giorni perché si è scritto tanto si sono date tante colpe, si sono accelerati lavori che dovevano essere già finiti e intanto….intanto la gente, i Veneziani, nelle loro case stanno combattendo contro qualcosa di imbattibile..l’acqua…l’acqua entra ,se deve entrare,entra,impetuosa,fredda.La gente spala merda e noi parliamo,parliamo, parliamo!! L’acqua, a Venezia, non si fermerà mai, ma questo si è sempre saputo, è sempre stato così. Non come questa volta però! Questa volta l’acqua che è arrivata aveva la mia altezza, è arrivata di notte, quando fa più paura, ed era mossa da un vento glaciale!!…vi dico quello a cui credo io…. il clima sta peggiorando e continuerà a farlo..bisogna prenderne atto e cominciare a prevenire, a proteggere la nostra gente, a proteggere le nostre Città, a proteggere la nostra storia!! Fermare l’acqua è utopia, limitare i danni è il DOVERE di chi è pagato per farlo!! (E quasi 7 miliardi sono tanti) 🙄🙄

A post shared by Federica Pellegrini (@kikkafede88) on

Articoli correlati: