09 LUGLIO - News / People

Lo sfogo di Fabio Fognini a Wimbledon gli costa 3000 dollari

Scritto da:

La multa dopo le frasi a Wimbledon

Fabio Fognini alcune volte si fa guidare dalle proprie emozioni che lo travolgono così come può succedere con un servizio troppo potente. Al terzo turno di Wimbledon, a Londra, durante il terzo turno contro Tennys Sandren si è lasciato andare a dichiarazioni poco carine nei confronti della prova dello Slam e del suo circolo dell’All England Club.

Ma è giusto giocare qua? Maledetti inglesi… – aveva detto Fabio – Scoppiasse una bomba su sto circolo, una bomba deve scoppiare.

La pena pecuniaria è di “solo” 3000 dollari: gli organizzatori hanno ritenuto che l’espressione non fosse riferita direttamente a nessuno ma fosse solo uno sfogo visto il momento di difficoltà in campo: per il numero 10 del mondo sono state considerate anche le immediate scuse.

Come sapete sono cose che succedono, ovviamente quando sei in campo c’è tanta adrenalina. C’era molta frustrazione in quel momento: se è successo qualcosa, chiedo scusa. Ma vorrei guardare avanti in questa seconda parte di stagione molto importante. Cercherò di prepararmi nel migliore dei modi.

Recentemente altri due giocatori sono stati multati: prima Serena Williams, con una ammenda di 10.000 dollari per aver danneggiato un campo in cui si era allenata e poi l’australiano Bernard Tomic con una multa di 50.000 euro dopo il suo scarso impegno, riconosciuto come tale dopo aver perso una partita a Wimbledon in 58 minuti contro Jo Wilfried Tsonga.

 

Articoli correlati: