04 NOVEMBRE - News

L’ex ministro Fontana sui cori razzisti contro Balotelli: “Andiamo piano con le accuse”

Scritto da:

Su Facebook il commento

Il weekend calcistico, risultati a parte, ha sollevato l’ennesimo problema del calcio italiano: i cori razzisti. Negare che ci sia un problema è infatti il primo errore visto che i cori nei confronti di Mario Balotelli in occasione di Verona – Brescia, sono solo l’ultimo episodio di un fenomeno tristemente ormai sempre più diffuso.

L’ex ministro Lorenzo Fontana (ex ministro della Famiglia e attualmente delegato della Lega) ha espresso il suo pensiero con un tweet.

Durante la partita, vinta 2 a 1 dal Verona, Balotelli dopo alcuni buu razzisti ha minacciato di voler abbandonare il campo dopo aver scagliato un pallone in tribuna. L’incontro alla fine è stato sospeso per alcuni minuti.

Alcuni delegati della FIGC hanno affermato di aver sentito dei cori contro l’attaccante del Brescia mentre l’allenatore del Verona Ivan Juric ha negato il tutto.

In ogni caso il problema, non si risolve con tweet o dichiarazioni che smentiscono o confermano l’episodio, ci vorrebbe “prevenzione” e provvedimenti seri che portino anche alla effettiva sospensione di una partita o con una vittoria a tavolino: ci vogliono messaggi seri e decisi per combattere l’ignoranza e la stupidità di alcune “fazioni”.

Su Instagram non è mancata la risposta dell’attaccante che ha ringraziato anche i colleghi per il sostegno.

View this post on Instagram

Grazie a tutti i colleghi in campo e non per la solidarietà avuta nei miei confronti e a tutti i messaggi ricevuti da voi tifosi.. grazie di cuore.Avete dimostrato di essere veri uomini non come chi nega l’evidenza . #notoracism✊🏾✊🏾 #forzabrescia⚪️🔵🦁 #testaallaprossimapartita #noinonciarrendiamo

A post shared by Mario Balotelli🇮🇹👨‍👧‍👦🦁 (@mb459) on

 

Articoli correlati: