30 MAGGIO - Look / Moda / News / Sfilate

Gucci Cruise 2020: le radici profonde della libertà

Scritto da:

Presentata a Roma nelle Sale dei Musei Capitolini la collezione disegnata da Alessandro Michele

Alessandro Michele riesce ancora una volta a sorprendere. Parte dalle radici, perché senza capire da dove veniamo, difficilmente sapremo dove arrivare. Quale città se non 𝗥𝗼𝗺𝗮? Città natale dello stilista pregna di storia. Pepli e mantelle richiamano proprio quelli degli antichi romani, ma ci sono anche i ricami preziosi e le corone da vere principesse. Sandali platform e sneakers per mantenere il contatto con i tempi moderni. Balze e giarrettiere oro ben in vista, come accessori da sfoggiare al pari di bracciali e collane. Gli occhiali da sole sono retrò, dai colori un po’ sbiaditi e dalle forme maxi. Su un vestito appare un utero ricamato, che ricordando l’importanza delle donne, ribadisce la loro libertà. Quella libertà che, ahimè, a volte c’è bisogno di sottolineare. Non solo con piume, strass e tanto rosa, ma con incisiva fermezza.

 

Sulla passerella, ho messo in scena i personaggi di un film immaginario che permettesse a tutti di essere liberi. Ho scelto i Musei Capitolini perché erano uno dei miei luoghi preferiti quando ero piccolo. Non amavo il calcio né il Luna Park perché ero ossessionato dal mondo antico e dall’archeologia. È una passione da cui non si guarisce. Quando vivi a Roma, capisci che il passato è dappertutto, che le colonne ci sono anche al supermercato. Qui il mondo antico diventa ossessivo ma per me è confortante perché entra in dialogo con me in maniera naturale. Questo patrimonio mi serve perché a volte mi sento soffocare: attraverso la moda ho trovato la libertà e oggi penso che dalla mia posizione sia necessario dire delle cose, lanciare dei messaggi precisi. Su un abito, per esempio, ho ricamato scritte e simboli che raccontano di quanto le donne vadano rispettate e considerate esattamente come gli uomini, ovvero libere di scegliere quello che vogliono per sé.

Alessandro Michele

 

View this post on Instagram

Gucci Cruise 2020: le radici profonde della libertà ✨ “Non amavi il calcio, nè il Luna Park, ero ossessionato dal mondo antico e dall’archeologia. È una passione da cui non si guarisce”. @alessandro_michele @gucci

A post shared by 🗞361 Magazine🗞 (@361magazine) on

 

 

View this post on Instagram

Unveiling a new universal fragrance by @guccibeauty, with @harrystyles leading the cast of the campaign for #GucciMémoire d’une Odeur, unveiled at the party at @palazzo_brancaccio in Rome for the #GucciCruise20 fashion show. The British singer songwriter and actor was shot by @bradelterman together with @alessandro_michele and the mix of talents and models who feature in the campaign including Zumi Rosow @fangusz666, @harris_reed, @arianapapademetropoulos, @olimpiadior, Leslie Winer and Stanislas Klossowski de Rola. #GucciBeauty #AlessandroMichele Discover the Giphy designs for #GucciMémoire including photo booth style images featuring #HarryStyles and other faces from the campaign.

A post shared by Gucci (@gucci) on

 

 

Articoli correlati: