fbpx
21 MAGGIO - News

Giuseppe Conte: “Fate le vacanze in Italia: scopriamo le bellezze che non conosciamo”

Scritto da:

L’informativa del Premier Giuseppe Conte alla Camera

Giuseppe Conte, questa mattina 21 maggio, ha parlato alla Camera per l’informativa sui provvedimenti presi in questa fase 2 in che l’Italia sta affrontando a seguito del lockdown.

Il Premier ha ribadito ancora una volta, come del resto stanno facendo sindaci e governatori delle regioni che soprattutto ora è importante non abbassare la guardia e continuare ad adottare il distanziamento sociale.

In questa fase più che mai resta fondamentale il rispetto delle distanze di sicurezza e ove necessario l’uso delle mascherine. Non è il tempo dei party, delle movide, e degli assembramenti.

Conte ha anche ribadito come gli ultimi dati confermino che le decisioni prese e adottate nel corso della fase uno si siano rivelate giuste anche se a livello economico pesanti: proprio per questo è necessario stare attenti perché un nuovo blocco comporterebbe danni irreparabili e sarebbe una limitazione dei diritti di tutti i cittadini.

Dal 25 maggio, ha spiegato, saranno disponibili, su campione e base volontaria i test sierologici e poi arriverà anche la tanto attesa app di tracciamento: “Il governo ha introdotto una disciplina per realizzare la app Immuni nel pieno rispetto della privacy e della sicurezza nazionale. Nei prossimi giorni partirà la sperimentazione su questa nuova applicazione, i dati verranno usati solo per la tracciabilità del virus”.

Poi un riferimento all’ultimo provvedimento economico, il “Decreto Rilancio” con cui si è stanziato un piano di aiuti del valore di 55 miliardi nella speranza che si possa ripartire pian piano e che, come ha garantito, vengano velocizzate le pratiche burocratiche per l’accesso a bonus e sostegni economici.

Giuseppe Conte si è anche rivolto ai cittadini esortandoli a far ripartire il nostro Paese scegliendolo anche per le vacanze estive: “Fate le vacanze in Italia: scopriamo le bellezze che ancora non conosciamo, e torniamo a godere di quelle che conosciamo. È il modo migliore per aiutare la nostra economia – e poi – Siamo consapevoli che il settore del turismo richiede ulteriori interventi che ci riserviamo di attivare non appena sarà definito il piano di finanziamenti alla ripresa in sede europea”.

Articoli correlati: