fbpx
01 GIUGNO - News

George Floyd: da Lady Gaga a Hamilton, tra proteste e polemiche

Scritto da:

Il caso della morte di George Floyd ha creato un clamore mediatico senza precenti

La morte del 46enne afro – americano George Floyd ha scosso gli animi di tutto il mondo, di americani e non. In America, sta succedendo di tutto, proteste nelle principali città, attacchi da parte della polizia e arresti.

C’è chi ha criticato l’amministrazione Trump, chi chiede diritti sull’onda del movimento “Black lives Matter“. Tra le varie proteste sono molti i personaggi dello spettacolo che si sono schierati: in primis i giocatori NBA poi cantanti e altri sportivi.

Taylor Swift è stata molto diretta, scrivendo su Twitter “A novembre ti cacceremo”, riferendosi a Trump, ad alcuni sui tweet che inneggiavano alla violenza e al fatto che tra qualche mese gli americani saranno chiamati al voto.

Lady Gaga ha scritto un lungo posto, spiegando di non voler incitare ulteriormente all’odio, di voler trovare una soluzione e di essere particolarmente scossa e poi si è lasciata andare a una riflessione sul Presidente Trump:

Sappiamo da diverso tempo che Trump ha fallito. Ha il potere più significativo al mondo ma propone solo ignoranza e pregiudizio, mentre si continuano a perdere vite. Sappiamo che è un pazzo, razzista. È ora di cambiare.

View this post on Instagram

A post shared by Lady Gaga (@ladygaga) on

Nei giorni scorsi anche Madonna e Rihanna hanno espresso solidarietà a quello che è successo alla comunità afro. Nelle ultime ore ha parlato anche il pilota della Formula Uno Lewis Hamilton che, su Instagram, ha attaccato i colleghi del circuito, in prevalenza bianchi, che non hanno avuto un pensiero e non si sono espressi su un problema che non può e non deve essere ignorato.

Leggi anche: Il caso George Floyd che indigna l’America e l’NBA

Articoli correlati: