17 MAGGIO - News

Fase 2, cosa cambia dal 18 maggio

Scritto da:

Nella serata del 16 maggio il discorso del Premier Giuseppe Conte

Ormai il sabato sera, o comunque il weekend non può mancare il discorso del Premier Giuseppe Conte, presenza fissa a casa degli italiani in un periodo di decreti legge, provvedimenti e normative da rispettare a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito tutto il mondo.

View this post on Instagram

A post shared by Giuseppe Conte (@giuseppeconte_ufficiale) on

Il 4 maggio l’Italia è entrata nella Fase 2 che, come ha illustrato Conte, sta proseguendo e proseguirà (salvo cambiamenti della curva epidemiologica) con ulteriori aperture lunedì 18 maggio.

Secondo il nuovo dpcm, sarà possibile spostarsi, senza autocertificazione, all’interno della propria regione per rivedere, non solo congiunti e affetti stabili ma anche amici oppure per andare a comprare qualcosa: riaprono infatti anche i negozi, che dovranno però rispettare e garantire sicurezza e norme igieniche.

Per lo spostamento tra regioni (consentito per ora solo per rientrare al proprio domicilio o residenza) bisognerà aspettare il 3 giugno data in cui verranno riaperti i confini anche con l’Europa (senza nemmeno l’obbligo di quarantena).

Lunedì riapriranno anche i ristoranti: sarà possibile mangiare in un posto, previa prenotazione obbligatoria e i ristoratori avranno l’obbligo di garantire la distanza di un metro tra i clienti.

Leggi anche: Ministro Spadafora: “Palestre e Centri Sportivi apriranno entro il 25 maggio”

Riaprono anche musei, parrucchieri e centri estetici, mentre per le palestre e centri sportivi bisognerà aspettare, come aveva anticipato il Ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, il 25 maggio.

Dal 15 giugno dovrebbero riaprire anche cinema e teatri.

Articoli correlati: