fbpx
Moda

Valentino sfila alla Galleria Colonna. Il tema, l’intelligenza artificiale

27 Gennaio 21 / Scritto da:

Valentino ha presentato la sua collezione Primavera-Estate 2021 dalla galleria Colonna di Roma. Le modelle indossavano maschere oro

Valentino Haute Couture ha presentato la sua collezione Primavera-Estate 2021 per la Fashion Week parigina nella suggestiva ambientazione della Galleria Colonna di Roma. Tema portante della sfilata e della collezione è stata l’intelligenza artificiale.

La sfilata è stata ideata dallo stesso Valentino, da Pierpaolo Piccioli, Direttore Creativo della maison Valentino e da Robert Del Naja, fondatore e artista dei Massive Attack. La creazione artistica, intitolata “Code Temporal”, ovvero Codice temporale, era perfettamente coerente con l’ambiente. Palazzo Colonna è una delle dimore storiche più sfarzose di Roma e le creazioni della maison Valentino evocavano antichi fasti.

In particolare, le modelle indossavano mantelle intere color avorio leggere e traforate, ampi cappotti con cappucci e lunghi tubini in crêpe nelle tinte fucsia e rosa. Tra gli altri capi della collezione c’era una voluminosa gonna svasata con un accenno di fucsia e capi di vario genere ricoperti di paillettes luccicanti.

La maison Valentino ha giocato con i contrasti, se da un lato abbiamo capi morbidi e casti dalle nuance calde, dall’altro emerge il lato audace e sexy attraverso modelli trasparenti e colori sgargianti, come il giallo, il fucsia e l’immancabile rosso Valentino.

Su tutto, però, ha trionfato l’oro, presente su alti stivali, attraverso gli abiti da sera e su giacche e top in lamé goffrato. Tuttavia, l’oro spiccava anche sul volto delle modelle, che lo indossavano sul viso come fosse una maschera, rendendole simili ad automi.

Nessun capo nero è presente nella collezione. L’unica eccezione è stata per Pierpaolo Piccioli, che a fine sfilata per l’inchino, ha sfoggiato un giubbotto antiproiettile nero con mascherina abbinata.

Le novità della maison Valentino non terminano qui, perché venerdì prossimo sarà divulgato sul suo social network un film realizzato proprio da Del Naja, intitolato “Making of the Haute Couture Collection”, prodotto e montato per la prima volta dall’intelligenza artificiale.

Il progetto nasce grazie ad un lungo lavoro, in cui Robert Del Naja ha catturato i gesti e le ritualità della moda. Tutte le immagini sono state codificate dall’intelligenza artificiale sotto forma di algoritmi programmati da Mario Klingemann, partner di Robert Del Naja.

Tag:, ,