15 LUGLIO - Moda

Naomi Campbell ricorda Gianni Versace: “Hai sovvertito tutte le regole”

Scritto da:

Era il 15 luglio 1997, il giorno dell’assassinio dello stilista che ha rivoluzionato la moda

Sono passati 22 anni da quel 15 luglio 1997. Giorno in cui a Miami è stato assassinato Gianni Versace. Lo stilista ha perso la vita, ma la sua genialità creativa, la sua arte e la sua visione della moda sono più vivi che mai. I simboli iconici della Maison continuano a respirare sulle passerelle. Le spille, la pelle, il pizzo, le stampe, la medusa e l’animalier. E le top model che gli devono tanto, forse tutto, gli sono rimaste accanto fino alla fine e continuano a farlo con gli occhi lucidi tuttora. Da Naomi Campbell a Cindy Crawford, da Carla Bruni a Claudia Schiffer. Proprio Naomi Campbell ha affidato ai social il ricordo doloroso di questo giorno:

“Gianni, non dimenticherò mai quel giorno. Quel senso di terrore e di disperazione nel sapere che una persona che amavi non sarà più al tuo fianco. Tutto il mondo ha mostrato empatia e vicinanza alla famiglia Versace! Hai sovvertito tutte le regole, sei stato un grande innovatore. Resterai sempre nel mio cuore, non sarai mai dimenticato ”. Come non lo saranno le meravigliose creazioni che attraverso Donatella Versace continuano a calcare le passerelle.

View this post on Instagram

“Gianni, non dimenticherò mai quel giorno. Quel senso di terrore nel sapere che una persona che amavi non sarà più al tuo fianco”. Naomi Campbell ricorda così quel 15 luglio 1997 in cui ha perso la vita Gianni Versace 💔

A post shared by 361 Magazine (@361magazine) on

 

 

 

Articoli correlati: