fbpx
Moda

Miuccia Prada: “come si può tornare semplicemente alla normalità?”

25 Settembre 21 / Scritto da:

Miuccia Prada “come si può tornare semplicemente alla normalità”

Per Miuccia Prada e Raf Simons sfilare oggi richiede una riflessione sul rapporto con la comunità e il futuro della moda

La Milano Fashion Week è entrata nei suoi giorni clou e dopo le sfilate online dettate dall’emergenza sanitaria, si ritorna fisicamente in passerella e alla presenza del pubblico. La ripartenza, dopo un periodo di forte incertezza, in cui il contatto con l’altro era sostituito dal virtuale, si registra anche nell’ambito della moda e le collezioni primavera-estate 2022 di Milano ci restituiscono la speranza di un ritorno, seppur graduale, alla normalità. Ma è giusto parlare di ritorno alla normalità, a ciò che vi era prima dell’emergenza sanitaria?

A tal proposito, come riportato da Adnkronos, Miuccia Prada e Raf Simons hanno parlato dell’impossibilità di ritornare al pre-pandemia e della necessità di rimodulare il presente e il futuro della moda. Ha detto Miuccia Prada: “Sono fortemente in disaccordo con l’idea di un ritorno alla ‘normalità’ dobbiamo trarre una lezione da questo momento storico. (…) Dopo tutto quello che è successo, come si può far finta di niente e tornare semplicemente alla normalità?”.

A Miuccia Prada fa eco Raf Simons, il quale ha detto: “A causa della pandemia, penso che molte persone, di diverse generazioni, si siano adattate a dinamiche già ampiamente accolte da una generazione più giovane, ai loro metodi di comunicazione e al loro rapporto con la tecnologia. Questa lezione è importante e preziosa e rappresenta un’evoluzionee ha aggiunto che nella moda il virtuale dàla possibilità di avere più eventi che si svolgono contemporaneamente e apre una nuova strada”. Raf Simons parla anche dell’importanza della comunità come fonte vitale: “La comunità è un’idea vitale”, poiché essa “riunisce persone che condividono ideologie, valori e principi“.

Questi concetti sono alla base della nuova collezione presentata da Prada, in cui l’idea di eleganza e di bellezza ha subito una evoluzione o meglio una nuova contestualizzazione. Corsetti, abiti da sera, accessori che rimandano al passato diventano elementi che raccontano il presente attraverso il linguaggio della semplicità e della leggerezza: “Vogliamo che questi abiti – ha detto Raf Simons – siano rilevanti per il ventunesimo secolo e per le donne di oggi. Vogliamo godere della bellezza, ma con un occhio al presente e non al passato, l’oggi. Gli abiti da sera e gli abiti d’epoca possono risultare complicati. Abbiamo voluto renderli semplici e non complicati, con un’attitudine moderna“.

Leggi anche: 3A SPORT AMPLIA IL PROPRIO MERCATO CON OVS: LA LINEA CONVERSE KIDS ARRIVA SULL’E-COMMERCE

Fonte immagini: https://www.instagram.com/prada/