fbpx
30 SETTEMBRE - Moda

Milano Fashion week, DSquared 2 presenta la sua donna androgina tra mito e leggenda

Scritto da:

scritto da Lara Labombarda

Video e immagini per Dean e Dan che presentano la nuova collezione 

Pulito, essenziale ma forte. Dean e Dan presentano la loro nuova collezione ss 21 alla Milano Fashion week. Nessuna location da urlo, gli stilisti optano per il digital. Una carrellata di immagini e video a svelare la nuova collezione uomo donna ss 2021.

Non si discostano dal loro concept ma preferiscono strutture delineate, determinate. Un melange di materiali grintosi e colori basic combinati con sapiente maestria, caratteristica che li contraddistingue tra tutti i big della moda internazionale.

View this post on Instagram

#D2FamilyFratello: The #Dsquared2 Fall Winter 2020 Advertising Campaign 🔥 🅓➋➎ Directed by: @mertalas & @macpiggott @artpartner Creative Director: @GB65 Casting: @pg_dmcasting @exposureny Stylist: @vanessareidofficial @streetersagency Talents: @lexiboling, @graciehartzel, @louis_gck, @jeremiahberko Make Up Artist: @lynseyalexander @streetersagency Hair Artist: @anthonyturnerhair @streetersagency Nails: Lauren @laurenmichellepires @dandvmanagement Set: @thomaspetherick @streetersagency PALM PRODUCTIONS *Please note that this video campaign was shot prior to the COVID-19 health emergency.*

A post shared by DSQUARED2 – Dean & Dan Caten (@dsquared2) on

 

Il linguaggio della femminilità

Se la collezione parla il linguaggio della femminilità, la donna presentata dagli stilisti è caratterizzata da lineamenti mascolini, quasi a svelare completamente la dualità del suo animo, Coincidentia oppositorum, la perfetta unione dei contrari.

Eleganza, raffinatezza ed eterna bellezza sono rappresentate dai toni del nero, del bianco e del beige. Poche nuances, colori pieni e decisi a tingere gli abiti.

Dualità nell’animo e nella forma: capi che richiamano l’eros attraverso il “lucido”, altri svelano le candide forme attraverso il pizzo velato. Altri ancora abbracciano le spalle quasi a voler coprire la seducente nudità.

Una duplice visione che richiama ancora una volta il contrasto espresso dai dettagli: raffinati sandali e chanel ai piedi, arricchiti da sottilissimi cordoncini in pelle lucida a cingere le gambe.

Una perfetta descrizione dell’androgino moderno, uomo-donna con particolare attenzione all’immagine. Il risultato è talvolta ambiguo, ma il bisogno è reale, e perdura nel tempo e nelle culture, dalle più remote epoche Rinascimentali alle più vicine del Romanticismo di William Blake.

 

Articoli correlati: