fbpx
Moda

Gianni Versace: l’infanzia che rivive nel futuro della Maison

19 Settembre 16 / Scritto da:

L’universo Versace respira tuttora i profumi e i ricordi dell’infanzia di Gianni…

 

 

“Non sono interessato al passato, se non come strada per il futuro”. (Gianni Versace)

Avevamo iniziato qui il racconto di un artista eclettico e fuori dall’odinario, Gianni Versace, e ora continuiamo il viaggio a ritroso nel suo passato.
Il mondo visto attraverso gli occhi di un bambino che aveva davanti a sé un futuro inaspettato: Gianni Versace.

Gianni Versace

Un bambino cresciuto a pane e tessuti, che ha respirato sin dalla più tenera età l’odore delle stoffe, che guardava sua mamma e ammirava il suo lavoro. La dedizione con cui si dedicava a cucire le stoffe, a realizzare abiti, a dar vita a creazioni su misura per i clienti. Sua mamma faceva la sarta, ma Gianni oltre ad avere la passione per la moda, aveva anche la giusta ambizione che lo avrebbe portato fuori dai confini di Reggio Calabria, la sua città natia. Un altro fondamentale dono che ha accompagnato Gianni per tutta la vita è stato la curiosità.

Ha fatto del suo cognome un universo che oggi evoca un mondo unico. Contro tendenza, contro gli stereotipi e le mode stesse, Gianni ha sempre seguito il suo istinto. E non ha sbagliato.

I sogni possono diventare realtà. Non hanno confini, se non quelli che noi stessi poniamo loro. E così il nome di Versace ha iniziato a fare il giro del mondo, fino a diventare una delle griffe più ambite anche dalle celebrities. Ha il potere di far diventare oro tutto quello che tocca, così lo stilista fa anche delle top model delle star. Da Naomi Campbell a Eva Longoria fino a Cindy Crawford tutte vorrebbero essere loro.

Gianni Versace e Carla Bruni
Gianni Versace e Carla Bruni

Eppure, vivere la vita come una favola, da esprimere attraverso abiti e un look trasgressivo che non passa inosservato è stato il lei motif che ha portato la carriera dello stilista alle stelle. Era come se in questo mondo avesse un compito ben preciso da assolvere: liberare la moda e i corpi dagli stereotipi. Nella moda, così come nella vita. Dar voce al proprio io più profondo. Senza se e senza ma.

 

gianni-versace-anniversario-nascita

 

È come se, la vita gli fosse stata strappata via, solo dopo aver ottemperato quel compito. Quella curiosità del Gianni bambino è rimasta sempre, insieme alla creatività e all’instancabile voglia di sperimentare.

E oggi l’eredità di un cognome così importante è in mano alla sua famiglia. Alla sorella, Donatella, e a Santo, suo fratello. Ad Allegra, la sua nipotina preferita è rimasta in eredità una cospicua parte della Maison. Sicuramente Gianni non ha perso nessuna sfilata, le guarda tutte da una posizione privilegiata.

 

Gianni Versace con la figlia di Donatella, Allegra
Gianni Versace con la figlia di Donatella, Allegra