27 SETTEMBRE - Moda / Sfilate

Balmain SS 20: in passerella colori, forme e geometrie pop

Scritto da:

Olivier Rousteing riesce ancora una volta a centrare l’obiettivo e a far sognare 

Balmain è una di quelle certezze che si attendono come una bella sorpresa, come un compleanno, sempre accompagnato da curiosità e tante aspettative. E che, come le feste più belle, non vengono mai deluse. Sono passati dieci anni da quando Olivier Rousteing ha preso in mano le redini della Maison e le ha restituito nuova vita. Così oggi, all’interno dell’Opera Garnier è andata in scena la sfilata della Collezione Primavera/Estate 2020.

Si accendono le luci ed è il rumore assordante del flash dei fotografi a catturare l’attenzione. Lui, che il mondo delle celebrities lo ha sempre vissuto (è molto amico di Kendall e Kylie Jenner, Bella e Gigi Hadid, popstar e attrici di fama internazionale ecc.) oggi lo racconta attraverso i suoi abiti.

Cerchi, rettangoli, triangoli, trapezi. Sulle creazioni rivive il cubismo. Geometrie artistiche si fondono a specchi, cristalli, cappe e pepli. Maniche a sbuffo, pantaloni palazzo o stretch. Le tutine, con gli shorts o i pantaloni a zampa saranno un vero must-have della prossima stagione. Come le paillette a tubetto, che illuminano tutto ciò su cui si posano.

In tutte le prime uscite le modelle indossano gli occhiali da sole, una passione che il direttore creativo ha ereditato dalla mamma, proprietaria di un’ottica a Parigi. Il susseguirsi delle uscite è accompagnato da hit anni ’90. “Rumors” di Lindsay Lohan, Britney Spears e i Backstreet Boys in versioni acustiche che, per chi ha vissuto quegli anni è impossibile non cantare.

Arrivano poi tutti gli elementi caratteristici della Maison. Maniche a sbuffo, spalline anni ’80, giacche over, blazer.

Il mondo Balmain raccontato da Olivier è una favola che diventa realtà. E a cui non si può non credere.

Con la consapevolezza di chi non si adagia sui complimenti e successi, ma continua a fare sempre meglio, Olivier Rousteing centra l’obiettivo. E dopo questi 10 anni possiamo dirlo: senza di lui Balmain negli anni 2000 non avrebbe avuto questo felice destino.

 

View this post on Instagram

Balmain Spring 2020

A post shared by eletrikhman (@eletrikhman_new) on

View this post on Instagram

Merci mille fois @balmain pour cet incroyable défilé @olivier_rousteing 🖤🖤🖤

A post shared by Living My Best Life 🧜🏼‍♀️ (@bagesmargot) on

View this post on Instagram

Balmain Spring 2020

A post shared by eletrikhman (@eletrikhman_new) on

View this post on Instagram

Double denim, with a side of Nineties nostalgia, at @balmain #parisfashionweek #pfw #balmain #olivierrousteing #coloreddenim #nineties #runway #runwaymodel #fashion #fashiondesigner #paris #wwd

A post shared by Joelle Diderich (@jdiderich) on

 

View this post on Instagram

@olivier_rousteing leads the #SS20 @balmain army ⁣ ⁣ 📸 @harpersbazaarus

A post shared by Harper's Bazaar Arabia (@harpersbazaararabia) on

 

 

Articoli correlati: