05 FEBBRAIO - Lifestyle

Mondiali di Sci: Sofia Goggia è argento nel SuperG

Scritto da:

Sono iniziati a Are, in Svezia

Due centesimi beffano Sofia Goggia nella gara di Super G ai Mondiali svedesi iniziati ad Are. Davanti a lei la sciatrice del momento Mikaela Shiffrin, non a caso una delle sette sciatrici ad aver vinto in tutte le discipline (cinque e l’unica capace di farlo in sei grazie allo slalom parallelo) che si piazza per pochissimo davanti alla bergamasca .

È un risultato agrodolce per l’azzurra che quest’anno è stata praticamente sempre fuori per infortunio, rientrando a Garmisch e ottenendo due secondi posti (in discesa libera e in Super G): essere in Svezia era già un bel risultato salire sul podio una doppia vittoria.

View this post on Instagram

“Sofi, ce la fai per i Mondiali?”
Quel Signore con la giacca blu me l’aveva chiesto con un tono fiducioso e pieno speranza.
Ci credeva, credeva davvero che io potessi farcela. 
Nel Rifugio era calato il silenzio; quella domanda era stata pronunciata con voce talmente alta che tutti avevano sentito e ora attendevano la risposta.
Abbassai lo sguardo. Io non lo sapevo; non lo sapevo davvero se ce l’avrei fatta o meno.
Ero ai Piani di Bobbio, al mio secondo giorno sulla Neve, con un paio di sci da turista e uno scarpone super bombato per evitare che il perone avesse troppe pressioni… la caviglia mi faceva malissimo. Come potevo vedermi da li a un mese ai Mondiali di AAre? Non potevo… se non con una forte immaginazione. Quel signore aspettava la mia risposta trepidante.
Una parte di me, quella del cuore, scalpitava e ci credeva davvero; l’altra, quella più razionale, faceva i conti con un grosso senso di sfiducia e con quella che era la realtà in quel momento; io non riuscivo a sciare in campo libero.. Ma come dice mio padre…che cosa è la vita, se non un salto nel vuoto? Dobbiamo fidarci…affidarci!
Allora l’avevo guardato ponendogli la mia mano in quella che si sarebbe rivelata una stretta a metà tra un “cinque” e un “forza”, stretta che mi diede una grande energia. Guardandolo negli occhi, gli avevo risposto che si, ce l’avrei messa tutta per farcela…ce l’avrei fatta. Sono in Svezia, ad Åre e scrivo queste parole dal mio appartamento. Domani gareggerò in Superg, numero 3. Sono esattamente dove ho sempre voluto essere e sono esattamente dove quegli applausi di incitamento- che tutti mi fecero quel giorno uscendo dal rifugio- volevano che fossi. Sono Fiera e Orgogliosa di rappresentare la mia amata Italia in questa edizione dei Mondiali. 🇮🇹

A post shared by Sofia Goggia (@iamsofiagoggia) on

Il colore del metallo conta poco o nulla in questo caso: il secondo posto conferma il talento della sciatrice e il margine di miglioramento dopo il rientro.

Onore alla medaglia d’oro Mikaela S che a dicembre è diventata l’atleta più vittoriosa di sempre in Coppa del Mondo 

Nota amara e tanto spavento per l’altra americana Lindsey Vonn che cadendo dopo pochi metri: la sciatrice si è poi rialzata ma ora si teme che non possa essere nella discesa di domenica. La campionessa ha annunciato il proprio ritiro dalle competizioni dopo i Mondiali.

Leggi anche: Sci, la campionessa Lindsey Vonn annuncia: «Non posso continuare, mi ritiro»

Articoli correlati: