28 DICEMBRE - Lifestyle

I migliori sportivi del 2016: da Paltrinieri alla Nazionale di Volley maschile

Scritto da:

Il 2016 è stato un bellissimo anno per lo sport: dalle Olimpiadi alle singole prestazioni. Ecco i personaggi che lo hanno caratterizzato

L’anno sta ormai volgendo al termine e abbiamo selezionato i personaggi sportivi che si sono messi in mostra nel 2016.

SIMONE BILES

È stata in lizza per il personaggio dell’anno eletto dalla rivista “Time”. A 19 anni Simone Biles è la ginnasta più titolata di sempre. Alle Olimpiadi di Rio con la sua eleganza e con i suoi movimenti ha conquistato tutti. Un metro e 55 d’altezza ma una grande forza d’animo: cresciuta con i nonni a causa di una situazione familiare difficile, trova nella ginnastica artistica un mezzo per reagire. Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro ha vinto 4 medaglie d’oro un bronzo.

USAIN BOLT

Conosce una sola parola: vittoria. Usain Bolt è il numero uno della velocità mondiale. Da Pechino, Londra, fino a Rio: alle Olimpiadi ha sempre ottenuto lo stesso piazzamento, primo posto e medaglia d’oro nei 100 e 200 metri. L’impresa assume un valore ulteriore se si considera che il jamaicano ha 30 anni. Otto medaglie d’oro alle Olimpiadi, una carriera perfetta e qualche scandalo in privato…ma Usain rimane uno dei personaggi d’oro dello sport.

KOBE BRYANT

Il 2016 dell’NBA è stato l’anno dei ritiri. Tra tutti Kobe Bryant, forse una delle maggiori icone della lega. Per annunciare la sua scelta ha scritto una lettera allo sport che lo ha accompagnato durante tutta la vita “Caro Basket, sono pronto a lasciarti andare”, era l’incipit della missiva, scritta a cuore aperto e con quella classe che l’ha sempre contraddistinto.

ANTONIO CONTE E CLAUDIO RANIERI

Sono i due allenatori Italiani, all’estero, che nel 2016 hanno saputo portare in alto l’italianità. Claudio Ranieri, molte volte bistrattato e poco considerato in patria ha compiuto un miracolo e ha regalato un sogno ai tifosi del Leicester, con la vittoria della Premier League. Sempre in Inghilterra, Antonio Conte sta facendo faville con il suo Chelsea, proprio nell’ultima giornata di campionato la squadra ha raggiunto il 12esimo successo consecutivo.

PETER FILL

“Ripetere il mio 2016 da incorniciare non è semplice” ha ammesso Peter Fill sciatore italiano. L’azzurro, nella passata stagione (2015 – 2016),  ha vinto la prestigiosa discesa libera di Kitzbuhel e a gennaio si è aggiudicato la Coppa del Mondo di discesa libera, portando il trofeo, per la prima volta in Italia.

DANIELE LUPO E PAOLO NICOLAI

Due ragazzi giovani e con un sogno nel cassetto: le Olimpiadi. Il sogno, per Daniele Lupo e Paolo Nicolai è diventato realtà con la medaglia d’argento a Rio 2016. La coppia ha realizzato l’impresa di portare il beach volley sul secondo gradino del podio.

NAZIONALE DI VOLLEY MASCHILE

La Nazionale Italiana di Pallavolo Maschile ci ha fatto sognare ad occhi aperti, ha saputo ipnotizzare, davanti alla tv, una nazione intera, come forse, fino ad oggi era successo solo con il calcio. Le alzate di Giannelli, la grinta dello “Zar” Ivan Zaytsev, solo per citarne due, hanno permesso agli azzurri di andare, ancora una volta a medaglia (argento) alle Olimpiadi.

GREGORIO PALTRINIERI

E’ il Golden Boy del nuoto italiano. Gregorio Paltrinieri non è più una sorpresa ma una garanzia. A Rio 2016 ha scritto una pagina di storia vincendo i 1500 stile libero davanti al compagno e amico Gabriele Detti. Gregorio vince con facilità, dominando dal primo all’ultimo minuto di gara. Ai Mondiali di Winsor ha portato a casa l’argento, chiudendo da campione questa stagione.

MICHAEL PHELPS

A detta di molti è il più grande nuotatore di tutti i tempi, con il record di 23 medaglie olimpiche d’oro, per un totale di 28. Ha gareggiato a Rio per dimostrare di essere ancora il più forte, ha messo la testa a posto (dopo alcuni problemi con l’alcool) ed è anche diventato papà.

NICO ROSBERG

E’ diventato Campione del Mondo di Formula Uno, 34 anni dopo suo padre. Bravo ragazzo, modesto e tranquillo ha sorpreso tutto con l’annuncio del ritiro a pochi giorni dalla vittoria del titolo, perché da Campione voleva essere ricordato all’apice del successo.

GIANMARCO TAMBERI

Il 2016 di Gianmarco Tamberi ha un retrogusto amaro, a poche settimane dalle Olimpiadi, il saltatore in alto, si infortuna alla caviglia compromettendo la sua partecipazione. Durante l’anno diviene Campione Europeo ad Amsterdam diventando il primo  italiano a vincere l’oro europeo nel salto in alto. Stabilisce e migliora diverse volte il record indoor e diventa Campione Mondiale Indoor a Portland.

LINSDEY VONN

La regina dello sci, bella, vincente ma anche un po’ sfortunata, martoriata dagli infortuni, l’ultimo quello all’omero. Nel 2016, con la vittoria nella discesa libera di Cortina d’Ampezzo è diventata l’atleta più vincente nella specialità e ha portato a casa la sua ottava Coppa del Mondo in discesa libera.

 

 

 

 

 

Articoli correlati: