hotel-per-amanti-dei-libri
07 MARZO - Lifestyle

Viaggi e letteratura: 8 hotel in cui alloggiare se amate i libri

Scritto da:

Se siete dei veri book lover, ecco un po’ di hotel letterari in cui dovreste soggiornare

 

Le Pavillon des Lettres (Parigi)

hotel per amanti dei libri

hotel per amanti dei libri

Nell’ottavo arrondissement della Capitale francese sorge Le Pavillon des Lettres, il cui scopo è coniugare l’arte della scrittura e l’estetica dell’arredamento. Su progetto dell’arredatore Didier Benderli, ad ognuna delle 26 lettere dell’alfabeto corrisponde una camera o una suite all’interno dell’albergo, ognuna dedicata a un autore diverso. Qualche esempio? C’è la stanza Gustave Flaubert, quella Victor Hugo, Franz Kafka, William Shakespeare, Virginia Woolf.

Lo stile dell’arredamento è parigino, ma la chicca sono le pareti delle camere, decorate con le frasi e le citazioni più belle delle poesie e dei romanzi degli scrittori proposti. Accanto poi a classici servizi come la colazione a letto, Le Pavillon des Lettres ogni giorno offre ai suoi ospiti un libro da leggere, recapitato direttamente sul piumone. Per chi inoltre volesse cimentarsi nella lettura in francese o semplicemente migliorare la propria pronuncia, la struttura mette a disposizione dei professori madrelingua.

 

 

Sylvia Beach Hotel (Newport, Oregon)

hotel per amanti dei libri

hotel per amanti dei libri

Questo albergo con vista oceano prende il suo nome non da una spiaggia, bensì dall’americana Sylvia Beach, colei che nel 1919 fondò a Parigi la celebre Shakespeare and Company, nonché prima editrice dell’Ulisse di James Joyce. Ciascuna delle stanze del Sylvia Beach Hotel riflette la passione di Sylvia: i libri. Non solo le camere portano i nomi di celebri scrittori – quali Ernest Hemingway, J.R.R. Tolkien o F. Scott Fitzgerald – ma ne riflettono le opere anche nell’arredamento. Ad esempio, la stanza intitolata a J.K. Rowling è interamente a tema Harry Potter. Per incoraggiare gli ospiti a staccare con il mondo esterno e approfittare della biblioteca messa a disposizione dalla struttura, nell’hotel non sono presenti tv, telefoni o Wi-Fi.

 

 

The Literary Man – Óbidos Hotel (Portogallo)

View this post on Instagram

Our recently finished first floor • #theliterarymanhotel in #obidos has more than 40.000 #books on its #handcrafted wooden shelves. #hiphotels #designhotels

A post shared by The Literary Man Óbidos Hotel (@theliteraryman_obidoshotel) on

View this post on Instagram

A post shared by The Literary Man Óbidos Hotel (@theliteraryman_obidoshotel) on

I bibliofili troveranno pane per i loro denti al The Literary Man, hotel della cittadina medievale Óbidos. All’interno di quello che una volta era un convento, sono presenti circa 45.000 libri, il cui numero è in costante crescita. Non si tratta unicamente di letteratura portoghese: la provenienza dei volumi è infatti internazionale e l’orientamento è facilitato dalla suddivisione per temi. Il ristorante è situato anch’esso all’interno di una biblioteca dalle atmosfere lounge.

Presso il Gin Bar i cocktail hanno nomi letterari, mentre tra i pacchetti proposti agli ospiti figurano trattamenti di biblioterapia o cene il cui menu si ispira a capolavori della letteratura. Alcuni titoli possono essere acquistati, altri possono invece essere letti solo all’interno dell’hotel. Alcuni ospiti preferiscono tuttavia donare a loro volta dei volumi, in una trasmissione ideale della cultura. Se siete soliti passare le vostre vacanze leggendo, questo è l’albergo che fa per voi.

 

 

Library Hotel (New York)

View this post on Instagram

A few pointers from your #LibraryHotelCollection concierges on the Do's & Don'ts of #NYC available on our blog now.🏙️ ✒www.libraryhotelcollection.com/blog #ThursdayThoughts #LibraryHotel

A post shared by Library Hotel (@libraryhotel) on

View this post on Instagram

Do you prefer the comfort of a luxurious King Size Bed when you travel? Great news! We recently upgraded 10 of our sleeping rooms to Deluxe Rooms with One King Bed! Book yours today and take advantage of the extra space: http://bit.ly/1n32clc #booklover #NYCholiday #boutiquehotel #BookLHC

A post shared by Library Hotel (@libraryhotel) on

Nella Midtown Manhattan della Grande Mela, il Library Hotel annuncia fin dal nome la sua peculiarità. Al suo interno, più di 6000 volumi sono distribuiti tra spazi pubblici e camere private. Ma non solo. Ogni piano si ispira a una delle categorie dello schema di classificazione decimale Dewey, ovvero la classificazione bibliografica per argomenti (filosofia, religione, storia, tecnologia ecc.). Ciascuna stanza è decorata con libri e oggetti d’arte che seguono un genere o un argomento all’interno di questi gruppi di classificazione, di conseguenza gli ospiti possono trovarsi a dormire nelle camere tematiche della mitologia, dell’astronomia o magari della letteratura erotica. Presso il Bookmarks Lounge, ovvero l’intimo rooftop bar dell’albergo, ogni sera possono poi essere sorseggiati dei cocktail letterari ammirando la città.

 

 

Victoria Hotel Letterario (Trieste)

View this post on Instagram

La nostra Suite dedicata a James Joyce. #hotelvictoria #victoriahotel #jamesjoyce #jjoyce #triesteletteraria #turismofvg #scopritrieste #discovertrieste #allshots #all_shots #igerts #igerstrieste #visitfriuliveneziagiulia #italianvacations #trieste2017 #trieste_love #yallerfriuliveneziagiulia #discoveryfvg #uauitalia #uaufvg #cityart #accoglienza2017 #instatrieste

A post shared by Victoria Hotel Letterario (@victoriahoteltrieste) on

View this post on Instagram

Una delle nostre uniche Junior Suite a vostra disposizione. Vi aspettiamo 📚📚 . . . . . . . . . . #hotel #victoriahotelletterario #juniorsuite #room #accogliente #caldo #caminoacceso #libri #jj #igersitalia #fvglive #trieste #città #letteraria #whatitalyis

A post shared by Victoria Hotel Letterario (@victoriahoteltrieste) on

Un edificio storico che un tempo fu una delle case di James Joyce ospita oggi il Victoria Hotel Letterario, albergo a 4 stelle che offre un’immersione in un’atmosfera da inizio ‘900, ovvero il periodo in cui Joyce qui visse e iniziò la stesura dell’Ulisse. Proprio allo scrittore irlandese è dedicata una suite, con tanto di citazioni sul mobilio. Libri nelle camere e una sala di lettura sono solo alcune delle altre caratteristiche letterarie che caratterizzano l’hotel.

 

 

Gladstone’s Library (Galles)

View this post on Instagram

'It's not just a B&B, it’s a peaceful, restorative retreat…It will feel like a privilege' – The Telegraph #gladlib #bandb #bedroom #books #library #wales #quote #quirkyaccommodation

A post shared by Gladstone's Library (@gladstoneslibrary) on

View this post on Instagram

Today the Reading Rooms have been completely FULL! It is wonderful to see so many people taking advantage of our working space. Keep up the good work people! #gladlib #librariesofinstagram #books #reading #working

A post shared by Gladstone's Library (@gladstoneslibrary) on

Non siamo qui di fronte a un vero e proprio hotel, quanto a una biblioteca che offre anche alloggi in stile B&B. La Gladstone’s Library fu fondata ad Hawarden dal politico britannico William Gladstone, che vi radunò più di 30.000 volumi rendendola un luogo in cui poter studiare ma anche mangiare e dormire. Dopo la sua morte, si decise di mantenere in maniera permanente l’edificio e il suo contenuto, che custodisce oggi memoria della vita e del lavoro del suo fondatore, oltre a rappresentare uno dei pochi edifici di interesse storico del Galles settentrionale. I viaggiatori hanno l’occasione di pernottare in una delle 26 stanze a disposizione, con possibilità di accesso ai libri oltre l’orario di chiusura al pubblico.

 

 

Book and Bed (Giappone)

book-and-bed-hotel-libreria-tokyo

In città come Tokyo o Kyoto Book and Bed è l’ostello perfetto per chi non è alla ricerca di lusso e comfort, ma di un paradiso bibliofilo. I 3200 libri e passa (tranquilli, non sono solo in giapponese) sono a disposizione per gli ospiti, che possono non sono leggerli a piacere ma anche dormire sentendosene circondati. La sensazione è infatti quella di alloggiare all’interno dello scaffale di una libreria. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al nostro articolo dedicato.

 

 

Ambassade Hotel (Amsterdam)

View this post on Instagram

One of the Ambassade Hotel's best kept secrets is our Librarian Eelco Douma. While keeping track of more than 4500 signed books by authors that have stayed at the Ambassade Hotel​, his work honors the written word.

A post shared by Ambassade Hotel Amsterdam (@ambassadehotel) on

Vale la pena recarsi in questo albergo di Amsterdam anche solo per affacciarsi nel suo Library Bar. Qui sono radunati più di 4000 volumi, autografati dai loro autori. Sono infatti numerose le case editrici e le librerie note a sorgere a poca distanza dall’albergo. Questa collezione di libri autografati ha preso vita nel 1986, ed è stato possibile crearla grazie al fatto che gli editori olandesi erano e sono soliti far alloggiare gli autori presso l’Ambassade Hotel in occasione delle traduzioni olandesi dei loro libri. Tra gli scrittori famosi che qui hanno soggiornato figurano nomi del calibro di Umberto Eco o Isabel Allende, nonché quasi tutti i vincitori del premio Nobel per la letteratura. Non solo. Quasi tutti gli ospiti famosi passati per l’albergo (quindi pure musicisti, attori, pittori ecc.) hanno nel tempo firmato anche dei guestbook, che oggi offrono all’occhio dei curiosi delle simpaticissime dediche e frasi ispiratrici.

Leggi anche: Inghilterra: 10 mete letterarie da non perdere

 

Articoli correlati: