18 APRILE - Lifestyle

La posta del Cuore: “Dovrei essere felice ma…”

Scritto da:

la posta del cuoreCarissima Alena,
Sono una giovane mamma nel pieno della vita. Sono felicemente sposata con Carlo e abbiamo raggiunto l’apice della felicità 6 mesi fa, quando è arrivato Luca, il nostro bellissimo bambino dagli occhi azzurri e con tanti riccioli biondi. Ha portato il sole nelle nostre giornate: ride sempre, è sempre in movimento, attraverso noi sta imparando a conoscere la realtà che lo circonda. Sono felice; dovrei essere felice, ma… Ho come la sensazione che Carlo, mio marito, un giovane e piacente dottore commercialista, dalla nascita di Luca concentri tutte le proprie attenzioni e la propria energia sul nostro piccolo. Dovrebbe essere normale, ma spesso mi sembra che abbia occhi solo per la nostra creatura. A volte mi sento un po’ trascurata, forse anche meno desiderata. E’ solo una mia sensazione, una mia paura irrisolta o devo temere che magari la presenza del nostro meraviglioso bimbo lo allontani progressivamente da me?
Teresa (Pistoia)
Teresa, c’è solo Amore! Non preoccuparti. Le prime frasi che tu stessa hai scritto ne erano piene. Hai parlato di Luca come di un Sole entrato nelle vostre vite e il Sole ti cattura, ti rapisce.
Devi pensare che un uomo scopre suo figlio nel momento in cui lo vede e lo prende in braccio. Non l’ha sentito crescere come hai fatto tu, giorno dopo giorno. Tu il Sole ce l’avevi prima ancora che nascesse. Tuo marito no. Ora è estasiato. E’ normale. Ma l’amore che prova per lui è lo stesso che prova per te. Ama te attraverso lui e viceversa. Goditi questo meraviglioso momento senza paura. Apriti e non chiuderti. Ama senza chiedere.
Vedrai che andrà tutto bene.

Articoli correlati: