fbpx
16 OTTOBRE - Lifestyle / News

Donne & sport: un progetto per incentivare la partecipazione delle bambine

Scritto da:

Si celebra così la Giornata Internazionale delle bambine

L’accessibilità, il gender gap: temi sempre più attuali e applicabili anche al contesto sportivo. Nella maggior parte dei casi gli allenatori sono uomini questo anche perché manca una sorta di educazione alla leadership.

Tutti, anche il sesso femminile può farsi portavoce di un cambiamento generazionale e sociale: lo sviluppo della leadership è tanto istintivo quanto l’allenamento.

Con l’intento di aiutare le giovani ragazze a credere in sè stesse e nella propria capacità di essere changemaker, Nike lancia il progetto Made To Play e si impegna a lavorare con i suoi partner in un programma di formazione per gli allenatori che affronti le necessità e i bisogni delle ragazze e allo stesso tempo, ciò che è necessario fare per un mondo migliore e più equo.

La riflessione è nata anche grazie alla Giornata internazionale delle bambine del 10 ottobre.

La giornata internazionale delle bambine è un momento per porre l’attenzione su quello che le ragazze di tutto il mondo hanno bisogno e meritano – Afferma Jorge Casimiro, Chief Social e Community Impact Officer di NIKE – Le ragazze affrontano barriere uniche e continue per giocare, ma stanno reinventando ciò che lo sport può essere per loro.

Il progetto si concretizza anche a Milano dove la partecipazione allo sport delle ragazze è molto bassa. Ecco perchè già lo scorso anno il brand aveva lanciato la campagna “Just do it – Nulla può fermarci” il cui messaggio principale era ispirare le ragazze attraverso l’esempio delle atlete, così che l’attività sportiva diventi un’abitudine quotidiana.

Ora la nuova iniziativa, sviluppata anche grazie alla partnership con la fondazione Laureus Sport for Good Italia, con l’obbiettivo di dare ancor maggiore accesso allo sport così da colmarne l’abbandono delle ragazze.

Leggi anche: “Nike x School”: il progetto che promuove lo sport

Grazie al coinvolgimento di tre organizzazioni sportive di calcio, basket e sport misti, al programma Made to Play parteciperanno circa 200 bambini di due scuole elementari di quartieri della periferia di Milano. Lo scopo è garantire che il 50% dei partecipanti, compresi anche gli allenatori,siano donne.

Il nuovo programma darà l’opportunità di fare sport anche alle ragazze del quartiere Gallaratese (zona 8 del Comune di Milano) con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Alda Merini e delle società sportive Polisportiva Garegnano e Oratorio Santa Cecilia.

Inoltre, raggiungerà anche coloro che si trovano nella zona più a sud della città, nel quartiere Gratosoglio (zona 4 del Comune di Milano), attraverso la collaborazione con l’Istituto Comprensivo Arcadia e in particolare, la scuola Baroni e l’A.S.D. Vismara Basket.

Nike donerà reggiseni sportivi ad alcuni delle sue associazioni sportive di Milano, come Martinengo, Sportinzona e PlayMore, fornendo così alle ragazze ciò di cui hanno bisogno per fare sport con successo e sicurezza, aiutando a superare quelle barriere che sperimentano.

Articoli correlati: