fbpx
Album-Covers-The-Bigger-Picture-aptitude
21 LUGLIO - Lifestyle

Un progetto svela cosa accade in realtà sulle cover di famosi album musicali

Scritto da:

“Album Covers–The Bigger Picture” è il titolo della serie ideata dal web design studio Aptitude che mostra quanto celato da alcune iconiche copertine di dischi celebri

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Il bambino che nuota nudo in una piscina sulla copertina dell’album Nevermind dei Nirvana. Bruce Springsteen di spalle, con il sedere in primo piano avvolto nei jeans per il suo settimo disco Born in the U.S.A.. Sono solo alcune delle cover musicali che nei decenni sono rimaste impresse nelle menti degli ascoltatori, regalando immagini iconiche che sono entrate nell’immaginario comune. Ma se quelle copertine così celebri nascondessero un’altra realtà? Se cioè quella che abbiamo sempre avuto sotto agli occhi fosse solo una piccola parte di un’immagine più grande, che racconta qualcosa di diverso da quello che abbiamo sempre creduto?

A questa ipotetica domanda ha risposto il web design studio Aptitude, che ha creato una serie dal titolo “Album Covers – The Bigger Picture” per esibire le proprie abilità nei campi del graphic design e del content marketing. All’interno di questa serie le celebri cover degli album musicali scelti vengono mostrate nella propria interezza, rivelando cosa accade (o meglio, cosa il team di Aptitude immagina che accada) al di là dei bordi delle immagini note.

Leggi anche: Le location dietro le cover di 10 famosi album della storia della musica

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Ecco quindi che il profilo pensoso di Adele sulla copertina del suo primo album in studio 19 svela uno scenario mostruoso. Il giovane Justin Bieber sulla cover di My World in realtà è stato messo in manette da un poliziotto. I Beatles di Abbey Road non stanno affatto attraversando le strisce pedonali della celebre via londinese.

Aptitude ha spiegato che il progetto di “Album Covers – The Bigger Picture” è nato non soltanto per fare pubblicità allo studio producendo un contenuto originale, raggiungibile al tempo stesso da una grande audience. Ma anche come omaggio a un’altra era musicale, quando la cover di un album era fondamentale, a differenza di quanto accade nell’era digitale di oggi in cui gli acquisti si fanno online per convenienza economica.

Che ne dite, vi piace quanto “svelato”?

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Album Covers The Bigger Picture aptitude

 

Articoli correlati: