fbpx
12 DICEMBRE - Lifestyle

Carolina Kostner, un rientro da favola: vince a Zagabria

Scritto da:

La campionessa altoatesina ha raggiunto il primo posto al “Golden Spin” e ha conquistato i minimi per l’accesso a Europei e Mondiali

Le donne dell’Italia sportiva sono in rinascita, sono forti e vincenti. Federica Pellegrini, di cui vi avevamo parlato, nella notte italiana, ha vinto la sua terza medaglia ai Mondiali di Nuoto in Vasca Corta e Carolina Kostner non è stata da meno. Una storia diversa da quella della “collega” veneta. Non c’era una delusione Olimpica da cancellare, c’era solo da ritornare a competere e dimostrare di essere ancora una delle migliori.

La pattinatrice è tornata a gareggiare il 1 gennaio 2016 dopo aver scontato una squalifica di 16 mesi. La squalifica le era stata inflitta perché rea di aver aiutato l’ex fidanzato Alex Schwazer a evitare un controllo antidoping il 30 luglio del 2012, colpevole di essere complice e di non aver denunciato il fatto.

carolina-kostner-torna-a-garreggiare

È tornata danzare e incantare, con l’eleganza e la classe che l’hanno sempre contraddistinta, ma soprattutto ha di nuovo vinto. Nell’ultima tappa delle “Isu Challenger Series“, a Zagabria, ha chiuso al primo posto con 196.23 punti conquistando il “Golden Spin”. La prestazione le ha permesso di raggiungere i minimi per qualificarsi a Europei e Mondiali. L’avevamo lasciata nel 2014 con il bronzo alle Olimpiadi di Sochi e con quello ai Mondiali di Saitami, prima della bufera, prima che patisse e soffrisse, prima che venisse giudicata da tutti.

Eppure per lei non è stata una gara particolare:

Non è un giorno speciale, non mi sento così cambiata né rinata: ho solo fatto il mio lavoro. La strada è quella giusta: tutte le porte sono aperte.

Thank you Zagreb and a big hug to all my lovely fans!!! #love #sohappy #figureskating #passionneverends

A photo posted by Carolina Kostner (@mskostner) on

Ha fatto il suo lavoro, è vero, questo sport è la sua vita; lode a Carolina, tornare, dimenticarsi delle polemiche e far finta che nulla sia successo non deve essere facile, ha dimostrato come si reagisce a una delusione, a una ferita, così come nelle vita, nello sport: si ricomincia da zero, con determinazione e caparbietà. Perché Carolina è forte, lo è sempre stata, nulla la puo’ fermare, dopo due anni e mezzo è tornata in pista per continuare la sua carriera senza troppe chiacchiere o commenti per continuare la sua carriera con la speranza di raggiungere le Olimpiadi di Pyeongchang del 2018 in Corea del Sud.

 

 

 

Articoli correlati: