fbpx
Lifestyle

Auguri a Nichi Vendola ma…

15 Marzo 16 / Scritto da:

La notizia di una paternità, soprattutto quando è da lungo sognata, come quella di Nichi Vendola e del suo compagno, è sempre bella. Quindi auguri a tutti e due. Ma ricorrere alla pratica dell’utero in affitto per diventare genitori non mi convince per niente. Mi sembra che si metta in prima linea il proprio egoismo, il proprio desiderio o bisogno di diventare genitori a ogni costo, davanti al diritto di qualsiasi bambino di avere una madre naturale. Privare un bambino della sua mamma è come renderlo orfano fin dal suo primo vagito. Non si può essere felici grazie a un dolore, a una ferita che si arreca a una vita e che non si può e non si potrà mai rimarginare. Un figlio nasce da una madre e la madre non si compera o si liquida con 130 mila euro (a tanto ammonta il costo di questa pratica, ancora illegale in Italia). È giusto garantire un futuro a chi spesso un futuro non ce l’ha e per questo dobbiamo lottare per il diritto di adottare. Ma costruire un futuro su una privazione innaturale è un gesto,a mio parere, crudele.
Alfonso Signorini