casa-anna-dai-capelli-rossi-Green-Gables-Heritage-Place
13 MARZO - Lifestyle

Anna dai capelli rossi: la fattoria di Green Gables esiste davvero ed è un sogno per i lettori

Scritto da:

Oggi si chiama “Green Gables Heritage Place” e fu d’ispirazione all’autrice Lucy Maud Montgomery per l’ambientazione del suo celebre romanzo Anna dai capelli rossi. Vedere per credere!

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

Chi ha amato Anna dai capelli rossi (Anne of Green Gables) ha sicuramente sognato di poter un giorno visitare Green Gables, la fattoria che è al centro delle vicende del romanzo del 1908 scritto da Lucy Maud Montgomery, la cui storia è poi continuata in una serie di libri successivi. Non tutti però sanno che la Green Gables letteraria… esiste davvero! Si tratta di una fattoria del XIX secolo situata a Cavendish, sull’Isola del Principe Edoardo (sì, proprio quella di Anna dai capelli rossi), un tempo proprietà dei cugini dell’autrice Lucy Maud Montgomery, la famiglia MacNeill. La costruzione, dalle pareti bianche e i tetti verdi (da qui il nome Green Gables), in gioventù venne visitata dalla scrittrice che, rimasta impressa dalla fattoria così come dai suoi dintorni, decise di ambientarvi le vicende della sua eroina letteraria Anne Shirley.

In virtù del suo essere uno dei punti di riferimento letterari più noti del Canada, dal 1985 la casa coloniale di Green Gables è stata designata come area storica nazionale. Essa è situata all’interno del Prince Edward Island National Park, creato negli anni ’30 in conseguenza del crescere della popolarità di Cavendish come destinazione turistica proprio in virtù del successo dei romanzi di Lucy Maud Montgomery.

Leggi anche: Orchard House, la casa in cui Louisa May Alcott visse e scrisse Piccole Donne

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

Oggi è possibile visitare il “Green Gables Heritage Place” tramite tour guidati. Passeggiarvi è come fare un tuffo indietro nel tempo e nel mondo di Anna dai capelli rossi. E questo non solo per via della sua storia, ma soprattutto grazie all’esterno della fattoria – rimasto pressoché lo stesso e fedelmente riprodotto dal cartone animato prodotto dalla Nippon Animation – e al suo arredamento interno che rispecchia il periodo tardo vittoriano dell’isola del Principe Edoardo.

La cucina di Marilla, la camera di Anne, il soggiorno e le altre stanze richiamano nei dettagli i luoghi che abbiamo amato nel romanzo. Basta dare un’occhiata alla carta da parati, alle tazze da tè, ai vestiti (qualcuno ha detto… maniche a sbuffo?) per ritrovare le atmosfere di Anna dai capelli rossi. Non a caso molte stanze sono state nominate in base alla storia del romanzo.

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

È bene ricordare che l’abitazione fu solo d’ispirazione alla fantasia di Lucy Maud Montgomery. Quindi la fattoria che ci troviamo oggi di fronte è stata in parte “appositamente sistemata” per rievocare i luoghi e le vicende di Anna dai capelli rossi, a partire dalla lavagnetta spezzata che nel romanzo Anne spaccava sulla testa di Gilbert Blythe.

Ciò non toglie che chi ama questo delizioso romanzo non potrà che sognare varcandone la soglia e percorrendone i verdi dintorni. Proprio come capitava all’orfanella Anne all’inizio di quel libro che sarebbe divenuto negli anni un classico della letteratura per ragazzi, apprezzato da lettori di ogni età.

Per Info: www.pc.gc.ca

Fonte foto: Wikipedia

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

casa anna dai capelli rossi Green Gables Heritage Place

 

Articoli correlati: