fbpx
Fitness / People

Paralimpiadi di Tokyo: L’Italia conquista l’argento con il fioretto femminile

29 Agosto 21 / Scritto da:

Il fioretto femminile composto da Bebe Vio, Andreea Mogos e Loredana Trigilia hanno conquistato uno splendido argento alle Paralimpiadi di Tokyo 2020

L’Italia guadagna un nuovo argento. Il fioretto femminile composto da Bebe Vio, Andreea Mogos e Loredana Trigilia sono riuscite a trionfare alle Paralimpiadi di Tokyo 2020, aggiudicandosi la medaglia d’argento. Le azzurre super agguerrite hanno battuto durante la semifinale l’Ungheria con un punteggio 45-27, ma sul podio invece troviamo la Cina, che con un 45-41 non sono riuscite a battere. Per l’Italia grazie alle azzurre del fioretto femminile, arriva uno splendido argento a coronamento di un’altra giornata straordinaria per la nazionale italiana paralimpica.

Leggi anche –> luca argentero e i primi passi di nina la foto riempie il cuore damore

L’ARGENTO

Andreea Mogos è stata la prima del trio a salire in pedana, ma ne esce sconfitta con un 5-1. Al round arriva la campionessa paralimpica, Bebe Vio, che solo ieri ha conquistato un oro, contro la cinese Zhou Jingjing nella gara individuale, oggi invece è riuscita a battere la sua avversaria con un 10-9. Dopo un inizio difficile, l’Italia passa in vantaggio. Ed infine Loredana Triglia, con un 15-11, sono ritornare in testa, nel primo giro. Nel secondo giro è la brillante Mogos a riscattarsi e a portare le azzurre sempre più in alto, segue anche la vittoria di Vio con un 30-28, ed infine Trigilia nel terzo giro purtroppo perde nuovamente.

L’Italia alle Paralimpiadi di Tokyo, continua con i suoi talenti a conquistare preziosi traguardi. Le tre giovani donne della nazionale italiana Vio, Mogos e Trigilia a denti stretti sono riuscite a conquistare un meraviglioso e tanto guadagnato argento. Per ora, le medagliere dell’Italia salgono a 8 ori, 10 argenti e 9 bronzi, che pone la spedizione azzurra al nono posto provvisorio, fino a domenica 5 settembre, l’Italia può ancora stravolgere la classifica e la nazionale può conquistare altri traguardi.