stefano de martino-blog fitness1
07 GIUGNO - Fitness

I rimedi last minute per affrontare l’estate: il crossfit

Scritto da:

Ciao a tutti,
si avvicina l’estate e questo momento dell’anno è quello della corsa. E non parlo del running o del footing, ma della corsa ai rimedi per affrontare la prova costume. Già vi vedo a cercare i più disparati rimedi last minute per dimagrire, tonificare, rassodare e snellire contemporaneamente. E se alla fine di una estenuante e frettolosa ricerca vi sarete convinti che la soluzione migliore sarà passare le vacanze in montagnavi suggerisco io degli step per cambiare idea!

Vorrei iniziare col suggerirvi di trovare uno sport divertente, che non vi annoi e che non vediate come una punizione piuttosto che come un premio. Gratificare se stessi e il proprio corpo è il segreto per stare bene. Ognuno, in base alla propria personalità, al proprio carattere e alla propria attitude può trovare lo sport che più gli si addice.

L’argomento di oggi è il crossfit, una disciplina che unisce diversi movimenti e che coinvolge tutto il corpo. Si tratta di uno sport completo, i cui benefici si avvertono già dopo qualche settimana. La motivazione è la molla del successo, in qualsiasi campo e per ogni obiettivo della vostra vita. Il CrossFit si rivolge a persone energiche e determinate, a chi si annoia facilmente e chi vuole ottenere ottimi risultati in poco tempo (anche se non dimenticate che il segreto è la costanza!). Ci sono più di 8000 centri in cui si pratica questo sport e ultimamente è proprio questa la nuova frontiera del fitness. Non si possono prescindere le basi di ginnastica, come arrampicata sulla corda, flip, dip, push-up, sit-up, squat, ma si riveleranno utili anche le conoscenze della danza: spaccate, piroette e prese.

stefano de martino-blog fitness1

Una lezione di CrossFit si compone di diversi step.

 

  1. WARM-UP

    Il primo step è il riscaldamento, o warm-up. Si tratta di esercizi volti a risvegliare la fascia muscolare. Solitamente si svolge in 10/15 minuti.

  2. STRENGHT

    Si tratta della capacità di resistenza. La forza e l’energia che si impiegano in questa fase dipendono dal grado di allenamento raggiunto. Non bisogna sforzarsi troppo, né sottoporre il proprio corpo ad allenamenti che non è abituato a sopportare. Si può arrivare ad ottimi risultati gradualmente.

  3. WOD

    Questo è il punto focale della lezione, la fase di maggiore intensità. Si tratta della fase metabolica della disciplina e solitamente dura dai 5 ai 30 minuti.

  4. FLEXIBILITY

    In questa fase la parola d’ordine è recupero. Si punta a recuperare le forze e a dare inizio ad una fase di defaticamento. Si svolgono esercizi di stretching che agiscono sui muscoli maggiormente sollecitati durante la fase di workout. La durata è di circa 10 minuti.

 

 

Infine non dimenticate mai di gratificarvi, di passare il tempo con le persone che vi fanno stare bene e di fare ciò che più vi piace…perchè la vita è solo vostra e “it’s all in us”, dipende tutto da voi!

stefano de martino-blog fitness1

Quindi… Via libera alla creatività…e alle vacanze al mare!

Articoli correlati: