fbpx
Evidenza / Musica / Spettacoli

Sanremo 2021, Fasma canta “Parlami”: testo e significato

04 Marzo 21 / Scritto da:

LE CANZONI DEL FESTIVAL DI SANREMO 2021

In quest’edizione del Festival di Sanremo i cantanti Big sono 26. Tra loro c’è anche il rapper Fasma. Nella prima serata del 2 marzo, ha debuttato sul palco del Teatro Ariston con il brano “Parlami”.

LEGGI ANCHE FASMA, CHI È L’INTERPRETE DI “PARLAMI” IN GARA A SANREMO

IL SIGNIFICATO DI “PARLAMI”

Il testo del brano è stato scritto dallo stesso Fasma aka Tiberio Fazioli con l’arrangiamento di Luigi Zammarano.
Anche “Parlami” è una canzone d’amore, tematica sempreverde all’interno del Festival di Sanremo. Ma il significato di questo argomento risiede nella malinconia e nella forza dell’amore. Nella coppia protagonista di cui si parla, uno dei due non ha la forza di aprirsi all’altro. Fasma racconta di un amore salvifico, che incoraggia il proprio partner senza concentrarsi su se stessi. Un amore privo di egoismo.

IL TESTO COMPLETO

Vorrei darti la mia forza per vederti parlare
Non di ciò che ti succede ma parlare di te
Anche un granello di sabbia che si è perso nel mare
Può tornare come roccia come puoi farlo te
Non dire non dire
Che ti va bene questo mondo bastardo
Anche con il posto rubi il posto di un altro
Anche se voglio io non posso cambiarlo, io non posso cambiarlo
Io non sono quell’altro
Che di me
Che di me
Ti rimane solo addosso il tabacco
Qualche foto e qualche vestito sparso
Anche se voglio io non posso cambiarlo
Io non posso cambiarlo
Ma noi si
Parlami, parlami
Dai ti prego tu guardami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini.
E quindi parlami, parlami
Dai ti prego tu parlami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
Quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Se vuoi stiamo più vicini ma rendendoci apatici
Quindi baciami baciami
Che dai baci fantastici che mi aumentano i battiti
Ti prego tu salvami
Dimmi come faccio a stare bene così
Nei miei giorni no tu sei l’unico sì
Tu che mi parlavi e mi parlavi di te
E come se parlassi e parlassi di me
Quegli sguardi e quelle smorfie io le ho prese da te
Il modo in cui ora gridi tu l’hai preso da me
E sei tu che mi ringrazi
Ma grazie di che
Grazie a te ho tirato fuori il meglio di me
Parlami, parlami
Dai ti prego tu guardami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
E quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Perché dentro i tuoi occhi già vedo come mi immagini
E quindi guardami guardami
Sai che adoro quegli attimi
In cui non litighiamo e siamo proprio come ci immagini
Quindi parlami parlami
Dai ti prego tu parlami
Se vuoi stiamo più vicini ma rendendoci apatici
Quindi baciami baciami
Che dai baci fantastici che mi aumentano i battiti
Ti prego tu salvami

LA TERZA SERATA DEL FESTIVAL DI SANREMO

Questa sera, 4 marzo alle ore 21.15 su Rai Uno andrà in onda il terzo appuntamento con la 71esima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo, come di consueto presso il Teatro Ariston. A condurre sarà la scoppiettante coppia di Amadeus e Fiorello, che per il secondo anno di fila intrattengono il pubblico da casa. A causa della pandemia da Covid-19 questo è difatti un Festival senza pubblico in sala.
Fasma canterà il brano “La fine” insieme allo stesso interprete, Nesli.

LEGGI ANCHE SANREMO, LE ANTICIPAZIONI DELLA TERZA SERATA: TOCCA AI DUETTI

Tag:, , , , ,