linea-dolciumi-stranger-things
18 GENNAIO - Cucina

Stranger Things, la linea di dolciumi ispirata alla serie Netflix

Scritto da:

Provengono dal Sottosopra le caramelle e i cioccolatini ideati da IT’SUGAR ispirandosi a Stranger Things, tra demogorgoni e waffle

 

La terza stagione di Stranger Things sarà disponibile su Netflix il 4 luglio 2019. Come ingannare l’attesa? Magari con una maratona delle prime due stagioni. O magari… abbuffandosi con la linea di dolci dedicati alla serie ideata da Matt e Ross Duffer! Produttori dei dolciumi ispirati alle dis(avventure) anni ’80 di Eleven, Mike e co. è la catena americana IT’SUGAR, che con licenza ufficiale ha trasformato alcuni degli elementi più iconici di Stranger Things in caramelle e barrette di cioccolato.

Ricorderete come Eleven sia estremamente golosa dei waffle Eggo (le cui vendite sono salite proprio grazie al personaggio interpretato da Millie Bobby Brown). Ecco allora inevitabili le caramelle gommose a forma di waffle. Attenti alle dimensioni però: 11 centimetri e circa 180 grammi di peso. Insomma, potreste anche mangiarla a più riprese nel corso della puntata!

Leggi anche: Negli Stati Uniti è possibile gustare il gelato di Rick and Morty

 

Pensi a Stranger Things e la mente non può che andare alla scena ormai entrata nell’immaginario pop comune in cui Joyce Byers (Winona Ryder) cerca di comunicare con il figlio Will attraverso luci di natale e lettere dell’alfabeto. Quest’ultime sono diventate Gummy Letters, caramelle gommose a forma appunto di lettere multicolor, da mangiare a manciate.

 

Chissà invece se avrete il coraggio di mettere in bocca la caramella gommosa a forma di cucciolo di Demogorgone, il “piccolo” Dart trovato da Dustin nella seconda stagione. Lungo oltre 7 centimetri, forse è bene che rimanga nella confezione.

 

Spazio anche al cioccolato con la barretta del Sottosopra. Per metà cioccolato al latte, per l’altra metà cioccolato bianco (colorato di grigio). Magari da steccare con un amico.

 

Ed ecco probabilmente il pezzo forte della linea. Delle palline di cioccolato al latte, contenute all’interno di un finto cartone di latte con sopra una foto di Barb, che ne segnala la scomparsa.

 

Sono stati prodotti anche dei lecca-lecca con le fattezze cartoon dei protagonisti, come anche una “melma” commestibile servita in un contenitore come se provenisse direttamente dall’Hawkins National Laboratory.

 

Dove potete trovare i dolciumi di Stranger Things? Negli Stati Uniti nei negozi della catena IT’SUGAR, oppure online sul sito ufficiale.

 

Articoli correlati: