12 SETTEMBRE - Cucina / Spettacoli / Televisione

“Nella mia cucina”: Carlo Cracco e Camihawke arrivano su Rai 2

Scritto da:

Inizierà lunedì 16 settembre alle 19.40 ma sarà disponibile in replica il giorno dopo alle 16.50 e il sabato per un’ora verranno trasmessi alcuni pezzi

Sono una coppia insolita e vincente Carlo Cracco e Camihawke. Chef pluristellato lui, regina dei social lei. Uno ama cucinare, l’altra mangiare nei ristoranti (e non serve specificare chi!). Lunedì 16 settembre alle ore 19.40 prende il via il nuovo cooking show di Rai2 “Nella mia cucina – Una ricetta con Cracco”. Al timone del programma, che andrà in onda dal lunedì al venerdì per venti puntate ci sono proprio loro due. 

“All’inizio ero molto in ansia, ma il team è stato di grande supporto. Carlo per me è stata una spalla importante, avere qualcuno che sa come si fanno le cose è di grande supporto. Senza tutta questa squadra non so se ce l’avrei fatta, ma sono contenta del risultato finale”.

In ciascuna puntata Cracco accoglierà un ospite nell’intimità domestica della sua cucina, che sarà palcoscenico della gara. Due composizioni speculari della stessa cucina predisposte con strumenti e ingredienti identici, permetteranno al cuoco amatoriale del giorno e allo Chef di realizzare ricette gourmet, lavorando dandosi le spalle al fine di non poter vedere l’operato l’uno dell’altro, sino al temuto “faccia a faccia” finale. Si respira un clima leggero, senza ansia della sfida.

“Le ricette sono state prese dai miei libri”, spiega Cracco. E Camilla ribatte ironicamente: “Ho capito come si apre una granseola, ma ho capito anche che lo lascerò comunque fare a qualcun altro!”.

 

“Nella mia cucina – Una ricetta con Cracco” è un Branded Entertainment content di Scavolini co-prodotto con Zerostories in collaborazione con Rai Pubblicità.

Con questo programma, Carlo Cracco si presenta ai fornelli senza la giacca da Chef, abbandonando i panni di giudice severo, e ritorna in tv in un ambiente domestico per cucinare nella “sua cucina”. In questo scenario, Scavolini è al suo fianco come co-produttore di un nuovo format di intrattenimento che punta su una strategia di contenuti inedita basata sull’engagement e lo storytelling: “Ho accettato con entusiasmo di partecipare a questo progetto – dice Carlo Cracco – è un programma divertente che mi permette di essere me stesso “Nella mia cucina”, mostrando il mio lato più autentico. È stata un’evoluzione naturale di un percorso che mi ha visto prima come testimonial di Scavolini poi accanto all’azienda nella progettazione di un modello di cucina che, adesso, approda in tv. Non avrei potuto immaginarmi nessun altro “Nella mia cucina”, per questo ho deciso di tornare sugli schermi”

La web creator Camihawke, al secolo Camilla Boniardi: È un onore per me esordire in un programma televisivo in qualità di co-conduttrice al fianco di Carlo Cracco. Lui è un grande professionista e in quest’occasione mi ha dato uno straordinario supporto. Sono grata a lui e a tutto il team per il lavoro svolto insieme. Sono stati una grande squadra, mi sono divertita e ho imparato tantissimo. È la prima volta per me, l’impegno e l’eccitazione sono state massime, spero davvero che il risultato piaccia al pubblico tanto quanto è piaciuto a me fare quest’esperienza”

 

Il ruolo della giovane co-conduttrice sarà quello di dare il benvenuto al cuoco amatoriale e, accompagnata da amici e parenti venuti per supportarlo, commentare la gara dietro le quinte con la sua inconfondibile ironia. 

View this post on Instagram

Se fosse rimasto qualche dubbio circa la mia appartenenza armocromatica all’autunno allego una diapo che scagiona totalmente mia madre che non per riciclo ma per pura lungimiranza, a carnevale, mentre tutte erano principesse, mi vestiva DA FIAMMA. (Allego reference)

A post shared by Camihawke (@camihawke) on

 

Già pioniera per il settore arredamento nell’utilizzo del media televisivo – è del ’75 la prima campagna effettuata in RAI – con la co-produzione di “Nella mia cucina– Una ricetta con Cracco”, Scavolini dimostra così ancora una volta il suo essere all’avanguardia nell’approccio alla comunicazione. 

Commenta Fabiana Scavolini, Amministratore Delegato di Scavolini: “La scelta di produrre un programma televisivo nasce dalla consapevolezza che i modelli della comunicazione sono in parte cambiati. L’idea è stata quella di voler sperimentare una nuova direzione comunicativa con un tipo di entertainment innovativo e coinvolgente: mostrare Carlo nella sua cucina per quello che è, non più nella veste rigorosa di giudice ma come il padrone di casa che gareggia con il concorrente di turno. E siamo molto orgogliosi che, dopo la fine della sua avventura televisiva, Carlo abbia eccezionalmente scelto di tornare in TV per questo programma”.

“Del resto, il branded content è il futuro della pubblicità delle reti generaliste – come conclude il Direttore di Rai2 Carlo Freccero – nell’epoca delle OTT”.

View this post on Instagram

Questa foto è stata scattata esattamente un anno fa. Era il 21 febbraio 2018 e avevamo appena aperto il ristorante in Galleria. La mia espressione è un misto tra orgoglio, paura, felicità e stanchezza e riprende esattamente lo stato d’animo di quel momento. Ad ogni modo, questo è stato un anno pieno di soddisfazioni e di grande orgoglio per me. #happybirthday #oneyear #craccoingalleria #milano pic by @enricodeluigi

A post shared by Carlo Cracco (@carlocracco) on

“Nella Mia Cucina” è un programma ideato e finanziato da Scavolini che inserisce il proprio prodotto in modo armonico all’interno di una sceneggiatura. Rai sovraintende a tutto il processo produttivo e verifica che vi sia coerenza con il canale che lo trasmette.

Articoli correlati: