fbpx
Cucina / Televisione

La decima edizione di “Masterchef Italia”: dal 17 dicembre su Sky

15 Dicembre 20 / Scritto da:

Il programma è giunto alla decima edizione

L’ultima edizione di Masterchef si era chiusa con una proposta di nozze, questa promette comunque emozioni e sorprese visto che sarà la decima.

In onda da giovedì 17 dicembre (e ogni giovedì) alle 21.15 su Sky Uno e in streaming su NOW TV.

Punto fisso i tre giudici, Giorgio Locatelli, Antonio Cannavacciuolo e Bruno Barbieri unico ad aver partecipato a tutte le edizione del cooking show.

I giudici anche quest’anno promettono scintille, divertimento e non solo. Come sottolineato da tutti grazie al programma si è sdoganata la cucina, si è scoperto l’amore per un’attività quotidiana che prima era collegata solo all’immagine della massaia mentre ora è diventato una abitudine per tutti.

Inevitabilmente è un’edizione particolare: le pre selezioni si sono svolte infatti online, con i concorrenti che hanno mandato dei loro video di presentazione con tanto di piatto cucinato a casa dato che la fase del lockdown è scattata quando si stava lavorando ai casting.

In un secondo step, in presenza, i concorrenti non hanno potuto portare da casa i loro ingredienti ma si è optato per delle mistery box. Di conseguenza, come specificano da Endemol, casa di produzione, il livello si è alzato.

I concorrenti scelti hanno poi fatto 14 giorni di quarantena e tutto è stato più volte sanificato con una serie di altri accorgimenti come l’allargamento degli spazi.

Leggi anche: Masterchef: il lieto fine di Antonio…con proposta di matrimonio

Masterchef, come ha specificato la vice presidente di Sky Italia, è ormai “Uno dei pilastri di Sky e ha una speciale liturgia, insieme ai tre chef, dalla mistery al pressure, le esterne… una serie di terminologie che scandiscono il programma e che sono alla base dello show”.

Quest’anno chi riuscirà a convincere i giudici all’unanimità potrà accedere direttamente alla Masterclass. Chi, invece, guadagnerà due approvazioni su tre conquisterà il grembiule grigio, introdotto nella scorsa edizione, che dà accesso alle sfide per giocarsi il posto nella classe.

Inoltre Barbieri, Cannavacciuolo e Locatelli avranno la possibilità, come successo nella passata stagione, di scommettere su un candidato a testa firmando un grembiule grigio, consentendo l’accesso del concorrente alle sfide successive.

Quest’anno, infine, per la prima volta, chi ottiene tre sì dai giudici, riceverà il tanto sognato grembiule bianco con il proprio nome, ed entrerà direttamente in Masterclass senza dover superare altre prove.

Ringraziamenti, Barbieri unico presente nel corso di tutte le stagioni: “Abbiamo tirato fuori un Masterchef ancora più bello, c’era bisogno di mettere quella marcia, quel quid in più. Il fatto di avere persone che arrivavano da altri paesi ci ha aiutato a costruire un meccanismo. Abbiamo alzato l’asticella, io sono stato ancora più duro, penso di aver dato almeno 28 no. Dopo tanti anni era necessario far si che il programma fosse più elevato e interessante”.

Fra gli ospiti di questa edizione, torna il Maestro Iginio Massari, che testerà i concorrenti nell’insidiosa sfida di pasticceria, da sempre banco di prova per gli aspiranti chef; il giovane e cosmopolita chef Jeremy Chan, detentore di una stella Michelin per il suo ristorante “Ikoyi” a Londra, che ha incantato il pubblico lo scorso anno, tornerà fra gli ospiti della cucina di MasterChef. Fra le novità Mauro Colagreco, lo chef pluristellato fondatore del ristorante Mirazur a Mentone, e l’enfant prodige Flynn McGarry, che a soli 22 anni ha ottenuto riconoscimenti a livello mondiale per il suo indiscusso talento.

Per conquistare il titolo di decimo MasterChef italiano, vincere 100.000 euro in gettoni d’oro e pubblicare il loro primo libro di ricette servirà talento e determinazione. I concorrenti dovranno dimostrare ai giudici il loro amore per la cucina, la loro forza di volontà e il coraggio di osare nei loro piatti.

Tutto il mondo MasterChef sceglie di essere plastic free ed eco-friendly promuovendo il consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando l’ambiente e non sprecando risorse alimentari.

La produzione adotta in tutti i luoghi di lavoro un approccio plastic free. Tutti i prodotti di consumo legati al cibo (piatti, bicchieri, posate, vassoi, tovaglioli) sono di natura compostabile ed ecosostenibile.

Accanto al rispetto per l’ambiente, MasterChef da sempre si impegna anche nella lotta contro gli sprechi e la gran parte degli alimenti non impiegati per le prove è stata donata all’Opera Cardinal Ferrari Onlus di Milano.

Il programma si è avvalso della preziosa collaborazione di Last Minute Market, la società spin-off dell’Università di Bologna impegnata sul fronte della riduzione degli sprechi e della prevenzione dei rifiuti da oltre 10 anni.