03 LUGLIO - Cucina

Les Etoiles de Mougins: il food festival dei grandi chef in Costa Azzurra

Scritto da:

Alla kermesse golosa sono intervenuti cuochi stellati da tutto il mondo. Ecco la ricetta della “Carbomatriciana” presentata da Antonello Colonna

Le stelle della gastronomia internazionale, ogni estate, si danno appuntamento in Costa Azzurra. Si riuniscono a Mougins, un incantevole paese dell’entroterra, immerso nel verde e nei profumi di una vegetazione lussureggiante. Per le strade di questo pittoresco villaggio poco distante da Cannes, da dodici anni a questa parte, prende vita Les Etoiles de Mougins, un food festival dal sapore intimo ma globale, capace di abbattere ogni barriera tra i grandi chef e il pubblico, mettendoli a stretto contatto tra degustazioni, incontri e show cooking.

Mougins

Quest’anno, la golosa kermesse si è tenuta l’ultimo weekend di giugno, con la partecipazione di 167 cuochi provenienti dai cinque continenti. Un parterre d’eccezione di cuisiniers d’Oltralpe ha letteralmente invaso le vie del borgo, accanto a nomi noti della gastronomia mondiale. Ospite d’onore, il francese Daniel Boulud, che a New York firma il bistellato Daniel Restaurant, oltre a tante altre fortunate insegne sparse per il globo. Tra i protagonisti anche Bruno Oger, chef due astri Michelin che nella vicina località di Le Cannet delizia i palati nella sua oasi gourmet, Villa Archange. Giocava in casa pure David Chauvac, alla regia del ristorante étoilé Le Candille, all’interno del panoramico hotel cinque stelle lusso Le Mas Candille di Mougins.

Potevano mancare gli chef stellati del Belpaese? Assolutamente no. La delegazione italiana era composta dal super pasticcere milanese Gianluca Fusto, dal bistellato Marco Sacco del Piccolo Lago di Verbania, dagli stellati fratelli Costardi del ristorante Christian&Manuel di Vercelli e dal mitico Antonello Colonna, protagonista del format tv “Hotel da incubo”, che vicino alla capitale sigla l’Antonello Colonna Resort&Spa, oasi di relax con ristorante stellato. Alla manifestazione hanno preso parte anche i pizzaioli di Eccellenze Campane, per portare in Francia il gusto verace del cibo italiano più famoso all’estero.

Il gran finale del festival? Si è tenuto presso lo scenografico Park Le Nôtre di Mougins, con una cena di gala che ha visto sfilare un girotondo di sapori provenienti da ogni dove. Per l’occasione, ogni cuoco ha presentato una specialità ideata ad hoc. Come la “Carbomatriciana” proposta dallo chef Antonello Colonna: un gustoso piatto che rivisita due preparazioni della tradizione nostrana, mixando carbonara e amatriciana in maniera del tutto originale. Qui di seguito, ecco la ricetta

.

Info: www.lesetoilesdemougins.comwww.france.frwww.mougins-tourisme.fr

 Carbomatriciana by Antonello Colonna

 Ingredienti per 4 persone

800 g di pomodori di Pachino

4 alici sott’olio

2 spicchi di aglio

1 pizzico di peperoncino

100 g di pecorino romano dop

40 g di olio extravergine d’oliva

2 fette di guanciale tagliate spesse

500 g di pasta formato cannolicchi

4 uova freschissime

Timo fresco

Sale

Procedimento

Cuocere le uova in acqua a 70°C per 15 minuti, raffreddarle immediatamente in acqua e ghiaccio e prelevare solo il tuorlo. Tagliare a strisce di 5 mm le fette di guanciale, farle sudare leggermente in padella senza rosolarle e tenerle da parte. In una padella soffriggere l’olio con l’aglio e le alici; nel frattempo, unire al soffritto i pomodori lavati e tagliati a metà. Solo a questo punto, aggiungere il peperoncino, aggiustare di sale e lasciar cuocere per 5-6 minuti. Filtrare il sugo ottenuto privandolo delle bucce e dei semi del pomodoro. Cuocere la pasta in acqua bollente salata e saltarla nel sugo mantecandola con il pecorino. In una fondina adagiare la pasta e al centro porre il tuorlo dell’uovo. Disporre tutt’intorno il guanciale e guarnire con foglioline di timo.

 

 

 

 

Articoli correlati: