22 GENNAIO - Benessere / Cucina

Consegne a domicilio: i trend dell’anno per l’healthy food

Scritto da:

Le ricerche dell’osservatorio Just Eat sul cibo sano

Ordinare del cibo a casa non significa per forza venire meno a una alimentazione corretta. Just Eat, app per ordinare pranzi e cne a domicilio attraverso il suo Osservatorio sul Food Trend ha analizzato i dati degli ordini svelando un rinnovato e inaspettato interesse per l’healthy food (cibo sano).

L’opzione del cibo sano è infatti un’opportunità che viene integrata sempre più anche nei menù dei ristoranti, grazie anche a una reale domanda del mercato che ha portato alla nascita di food concept sempre più specializzati in tipologie di cucina sana, dedicati ad esempio alla cottura al vapore o solo ai cibi crudi, agli hamburger vegetariani e vegani, o in cui chef e nutrizionisti collaborano per ottenere il massimo bilanciamento nutrizionale, fino ai Juice Bar. Negli ultimi 6 mesi sono infatti cresciuti i ristoranti “healthy” a domicilio in Italia (+36%), quelli specializzati in cucina solo vegetariana (+25%) e quelli di Poke con oltre il + 280%.

In questo senso il food delivery mette a disposizione di tutti queste proposte salutari, con il valore aggiunto della praticità della consegna a casa o in ufficio! Menù vegani o vegetariani, estratti, zuppe e piatti innovativi con le calorie bilanciate, ormai si trova davvero di tutto e si può restare in forma anche senza cucinare tutti i giorni, soprattutto durante il rientro a lavoro dopo le feste.

Ma cosa si intende nello specifico? Quali sono i “piatti” più richiesti?

La top 5 vede in pole il poké con oltre il +2000%, l’healthy (veggie + vegan) food con +157% e le specialità di pesce con +77%; e ancora in particolare il vegetariano e vegano con +74% e le insalate con +30%. Negli ultimi 6 mesi è soprattutto il poke ad aver spopolato per il più alto picco di crescita, che lo rende ancora un grande trend per il 2019. Impennata anche per gli hamburger(vegetariani, vegan, avocado e quinoa), per la pizza margherita senza glutine e le insalate componibili con gli ingredienti desiderati, i bagel e le centrifughe. Pollo e pesce si posizionano tra i primi 10 piatti in crescita, sempre con cotture healthy, mentre le vellutate spaziano con tantissimi ingredienti diversi, “only veg”, per la maggior parte bio e con materie prime rigorosamente di stagione.

I piatti preferiti a domicilio per rimettersi in forma:
  • Poke bowl con salmone
  • Pizza senza glutine
  • Edamame
  • Insalata verde e mista
  • Avocado Burger (e veggie burger)
  • Vellutata di Zucca, bio e con verdure di stagione
  • Pollo (tagliata, insalata, petto di pollo)
  • Pesce spada (griglia, piastra, arrosto)
  • Centrifughe, frullati, estratti
Quali sono gli ingredienti più richiesti?

La curcuma, la spezia antiossidante che con le sue proprietà benefiche, dà ai piatti un tocco deciso e sano, è tra gli ingredienti più in crescita soprattutto nelle zuppe antiossidanti e nelle vellutate, ma anche in proposte come il pollo marinato alla curcuma, le bowl e in tutte le ricette della cucina africana e mediorientale a base di vegetali, così come i wrap, gli hamburger, i centrifugati e i risotti.

Lo zenzero, amato in Italia per le qualità apprezzabili. Il cavolo (nero), usato in particolare nei wok, i fagioli rossi, soprattutto negli hamburger di Quinoa, nelle zuppe e nelle bowl con legumi e il riso rosso, così come i grissini di sesamo e il pane integrale. Seguono la Quinoa, usata in modo simile ai cereali e con le verdure, i legumi, oltre ai fagioli rossi, le lenticchie e i ceci, e la frutta secca, soprattutto le mandorle, ormai un must-have anche sbriciolate sui maki nippo-brasiliani.

Spostandosi nel mondo frutta, l’avocado regge lo scettro e nei piatti a domicilio lo ritroviamo diffusamente, dalle poke bowl alle insalate, fino al mitico avocado burger, tra i piatti più richiesti. Tra i superfood appare anche la Pitaya o Dragon Fruit per frullati coloratissimi e ipocalorici o per ordinare frutta esotica mix direttamente a casa, con l’aggiunta spesso di zenzero o estratti di carota, lime ma anche verdura come sedano e finocchio in ottica detox, o ancora nuovi mix con anguria, barbabietola rossa e fragole… per un sapore decisamente estivo

Quali sono le città in cui si fa più attenzione alla alimentazione sana?

La cucina healthy spopola soprattutto a Roma, seguita da Milano, da un’insolita Pescara e da Torino. Seguono Ferrara, Parma, Napoli, Bologna e Firenze. In termini di gusti, Milano è regina del poké, ma piacciono molto anche le zuppe, mentre la Capitale predilige le vellutate e le insalate, che spopolano soprattutto anche a Verona e Genova. Bene anche i frullati e le centrifughe!

Fra gli ingredienti più cool da Nord a Sud dell’Italia troviamo l’avocado, quasi “l’ottavo re” di Roma, che si definisce la città che ne consuma di più, seguita da Milano, Torino e Genova. Il capoluogo lombardo sceglie invece soprattutto la Quinoa e i legumi, seguita da Parma e Napoli.

La Spezia è tra le prime città italiane dove si mangia più zenzero, insieme a Palermo e Trieste, mentre il cavolo nero va forte a Pescara.

Articoli correlati: