18 APRILE - Benessere

Via la stanchezza di primavera!

Scritto da:

Ti svegli già stanco e la giornata ti appare come la scalata del K2? Non preoccuparti in questo periodo e’ del tutto normale, si tratta della stanchezza di primavera, una sensazione di spossatezza fisica e apatia che colpisce la maggior parte delle persone. Proprio quando la natura e’pronta per risvegliarsi, noi siamo prontissimi per andare in letargo. Il nostro organismo ha bisogno di energie per rinascere e pensiamo a questa fase come a un momento di “gestazione” dei meravigliosi germogli che nasceranno presto.
Che fare però per ritrovare la carica giusta e soprattutto la voglia di affrontare la giornata?
Per prima cosa cerchiamo di non strafare e di non abusare delle nostre energie, non carichiamoci di impegni e straordinari (non bisognerebbe mai farlo ma questo è sicuramente il momento meno indicato) e seguiamo una dieta varia e equilibrata.
E poi ritagliamoci degli spazi di silenzio: non esiste nulla che rigenera il cervello come l’assenza totale di rumore e di parole, immergiamoci quindi nel silenzio per qualche minuto ogni giorno, chiudiamo gli occhi e immaginiamo di scendere in profondità dentro di noi, raggiungendo un luogo sicuro, accogliente e caldo. Lasciamo che la sensazione di protezione e di benessere ci avvolga, come se fossimo un seme nascosto nella terra che si nutre prima di presentarsi al mondo. Terza cosa importante, riscopriamo le nostre passioni. Fonti di energia fondamentali, sono quelle che “danno la carica”, le cose che magari facevamo fin da bambini, rimanendo incantati ore e ore senza rendercene conto: leggere, andare in bici, inventare storie, ballare, giocare con le miniature. Via libera alla creatività e ritroveremo le nostre radici profonde, la nostra natura più autentica. Questi sono senza dubbio gli antidoti più potenti alla stanchezza e alla depressione primaverile. Bastano pochi minuti al giorno per ricaricarsi. Alla prossima!

Articoli correlati: