26 LUGLIO - Benessere

Amaranto: tutte le qualità della pianta e dei suoi chicchi

Scritto da:

È una pianta priva di glutine

Forse non tutti conosceranno l’amaranto, una pianta ricca di proprietà e effetti benefici. È originaria dell’America Centrale, esattamente del Perù e i suoi chicchi sono commestibili.

Tra le sue più grandi “qualità” ha quella di non contenere glutine ed è quindi adatta a chi soffre di celiachia e ha anche una bassa percentuale di zuccheri. È, inoltre, ricco di fibre e non solo: sono presenti anche sali minerali, calcio, ferro (che producono un effetto rimineralizzante), magnesio e vitamina A e C e sostanze appartenenti anche al gruppo di vitamine B.

È un alimento energetico ma anche nutriente, le sue calorie sono circa 100 per ogni 100 grammi ed ha un alto contenuto di lisina, sostanza di cui, invece, i cerali sono privi.

È consigliato per le diete vegetariane ma anche per chi ha problemi  di digestione o problemi relativi alle funzioni dell’intestino ed è adatto anche per soddisfare i fabbisogni dei bambini in tenera età, rappresentando una valida alternativa ai cereali.

Per consumare l’amaranto è necessario farlo bollire a lungo, tenendo in ammollo per diverse ore (da 4 a 6) permettendo così ai chicchi di cuocersi. L’acqua da utilizzare in cottura deve essere pari a tre volte la quantità di amaranto usata.  Una volta lessato deve riposare per circa 10 minuti nella pentola con coperchio, il tutto senza mescolare.

Articoli correlati: