17 GENNAIO - Benessere

Aqualux: il centro benessere che offre anche la cucina molecolare

Scritto da:

Il bellissimo centro si trova a Bardolino 

Una filosofia, che oramai è sempre più diffusa; un modo d’essere, che è diventato quasi un obbligo. La ricerca, individualmente o in gruppo, di sensazioni di benessere, di serenità e armonia costanti, prolungate. Il raggiungimento di un perfetto equilibrio tra “sòma” e “psyche”, tra corpo e anima, che per gli antichi greci si racchiudeva nel concetto di “sophrosùne”, di armonico equilibrio, che si doveva cercare e poi mantenere il più possibile, evitando gli eccessi. Oggi ci mettiamo sulle tracce degli antichi alla ricerca della loro profonda saggezza e, nel farlo, ci ritagliamo degli spazi in contesti dove la bellezza e la dolcezza della natura si sposano con ricchezza storica: contesti, che nel nostro Paese si trovano un po’ dovunque.

Ad iniziare dalla zona, a cavallo tra Lombardia e Veneto, tra provincia di Brescia e di Verona – un’area geografica che parte dal Lago d’Iseo e supera quello di Garda fino ad arrivare in Franciacorta: una terra generosa di frutti, di uve secolari, che abbondano lungo dolci declivi, in mezzo ai quali si rivelano con riserbo, quasi nascondendosi, antichi borghi, eleganti perle dell’infinita collana della storia italica. Bardolino è uno di questi; un paesino, lambito a occidente dal Garda e impreziosito da un antico castello, ancora perfettamente conservato, un grosso fortilizio, costruito attorno al 900 da Berengario, feudatario carolingio, re d’Italia tra l’888 e il 924, per respingere gli ungari, e poi reso dagli scaligeri, attorno al 1200-1300, un centro di cultura con una corte attiva nell’organizzare feste con performances canore e letterarie (ricordiamo che persino Dante fu ospite di Cangrande della Scala): oggi è conservata una torre e parte delle robuste mura con spalti e merlature.

Grazie a @giuliadelellis103 @andreadamante @lucaonestini_11 @ivana_mrazova per essere stati ospiti nel nostro Hotel ! #aqualuxhotel #bardolino #lagodigarda #gfvip #mediaset #giuliadelellis #andreadamante #lucaonestini #ivanamrazova #worldhotels

A post shared by Aqualux Hotel Spa & Suite (@aqualuxhotel) on

Grazie a Mattia e Vittoria per essere stati nostri ospiti! #aqualux #aqualuxhotel #bardolino #Repost @mattia_marciano (@get_repost) ・・・ Io senza sapere chi sei so che mi contaminerei 🖤. #ibuongiornochemipiacciono @vittoriadeganello Ph: @danish_77

A post shared by Aqualux Hotel Spa & Suite (@aqualuxhotel) on

Qui, appena fuori dall’abitato, si trova, perfettamente integrato nella natura circostante, l’Aqualux, splendido resort per benessere e “ricostruzione” del corpo e dello spirito. Meta ideale per coppie di tutte le età, destinazione ambìta anche da stranieri, soprattutto tedeschi e austriaci, che si recano all’Aqualux per coccole e dolci evasioni.

Cucina curatissima, con sperimentazioni anche esotiche, ma nel rispetto delle tradizioni italiane, ricette fusion accanto a piatti tradizionali: piatti annaffiati da prestigiose bottiglie di vigneti locali, famosi in tutto il mondo, che rendono indimenticabile qualsiasi soggiorno. E poi il centro wellness dotato di ogni confort: dai bagni a vapore alle saune, capienti ed eleganti, alle vasche calde, per finire con piscine esterne, ovviamente riscaldate e arricchite da giochi d’acqua e cascate, in un giardino di incomparabile bellezza, in cui gustarsi la luna piena abbracciati alla persona amata. Il tutto è completato da sale riunioni per conversazioni e giochi di alta società, magari di fronte a un camino acceso.

Un suggerimento, poi, una volta terminato il soggiorno (o la “fuga” d’amore) all’Aqualux, per un pranzo, o cena, diversa da tutto ciò (ed è molto) che può offrire la zona? Un salto in una sperimentazione gastronomica, che però non è un salto nel buio. Un salto, la cui perfetta riuscita è garantita dalle capacità creative e dal rigore di studi filologici di un grande chef, Daniel Facen, uno dei primi a dar vita (e oggi uno dei punti di riferimento nel settore) alla cucina molecolare. Preparatevi, volendolo, a una maratona di oltre 20 mini-portate (mini, ma con ingredienti tutti di origine controllata e di alta qualità e concentrate nelle loro piccole dimensioni): l’Anteprima, di Chiuduno (Brescia). Insomma piccoli, grandi suggerimenti per iniziare l’anno regalando a noi stessi e a chi ci vuole bene trattamenti speciali, nel segno dell’armonia e della qualità. Esperienze che rigenerano, un viaggio al centro della natura e della cultura in tutti i sensi, un itinerario capace di coinvolgere anima e corpo, distillando in chi lo fa sensazioni pregnanti.

Articoli correlati: