fbpx
Beauty / Benessere

Massaggio Morich Drenante: meno 6 cm anche a casa

29 Gennaio 21 / Scritto da:

Perdere centimetri con il massaggio manuale Morich

Elisabetta Morano e il Massaggio Morich (home-made) che fa perdere centimetri nelle zone critiche del corpo e in sole due settimane.

Elisabetta Morano è nota per i suoi massaggi “effetto urto” e super drenanti, perfetti per perdere liquidi in eccesso e diminuite l’accumulo di grasso localizzato.

Perdere chili e perdere centimetri sono due obiettivi totalmente differenti – spiega Elisabetta Morano. La perdita dei così detti chili di troppo, infatti, si differenzia dalla perdita dei liquidi in eccesso e dalla, conseguente, diminuzione della cellulite. Dopo una dieta, è possibile che la pelle non risulti elastica e tonica e che, nonostante l’evidente dimagrimento, l’adipe e i liquidi siano sempre lì a far capolino tra le culotte de cheval e l’addome”

Come rimediare?

Per rimettersi in forma nel modo corretto – continua Elisabetta – è opportuno associare, ad una valida dieta personalizzata, massaggi e trattamenti drenanti, elasticizzanti e modellanti, in grado di massimizzare il risultato finale di un regime alimentare efficace. L’ideale, dunque, sarebbe sottoporsi a massaggi professionali e a macchinari specifici come le nuove presso terapie ma, in alternativa, è possibile effettuare un ottimo massaggio drenante anche a casa!”

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da elisabetta morano (@elisabettamorich)

Come effettuare un corretto massaggio drenante home made?

1. Durata

Non siete pigre e dedicate 30 minuti della vostra giornata a voi stesse e al vostro massaggio home-made, indifferentemente che sia mattina, pomeriggio o sera.

2. Scelta dei prodotti massaggianti

“Vi siete mai chieste perché, quando effettuate un massaggio professionale, viene utilizzato un comunissimo olio commerciale? La risposta è semplice! I tempi di assorbimento sono molto più lunghi e, l’effetto dell’olio sulla pelle, facilita le manovre di massaggio. In questo modo, a fine trattamento, l’epidermide risulta più morbida e setosa e, apparentemente, più sana”.

Olio Drenante

“Va da sè che, anche il portafoglio della vostra massaggiatrice di fiducia ne trarrà giovamento ma, come suggerisco sempre alle mie allieve – racconta Elisabetta – è importante creare diversi oli specifici per ciascuna esigenza”.

Il consiglio di Elisabetta

“Per il vostro massaggio home made, scegliete un olio commerciale da diluire con essenze che possono favorire il drenaggio, l’eliminazione delle tossine, il ripristino della circolazione e affinare la grana della pelle”.

“In erboristeria trovate diverse soluzioni super efficaci e a portata di tutte le tasche: dalle essenze ai frutti rossi o rosmarino, a quelle ricche di Vitamina E, C, D e B”.

Rosmarino

3. Movimenti e Manovre

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da elisabetta morano (@elisabettamorich)

“Come nella vita, anche per effettuare un buon massaggio drenante è necessario partire dal basso, quindi da piedi e caviglie. Prima ancora, invece, è fondamentale fare delle piccole pressioni alla base dell’inguine, del cavo popliteo (Google docet) e sotto l’ascella”.

“Iniziate a massaggiare con i polpastrelli la pianta del piede, spostandovi, molto lentamente, su caviglie e sui polpacci, con piccoli movimenti circolari e leggere pressioni”.

“Dopo circa 10 minuti, spostatevi sulle ginocchia e sulle cosce, facendo attenzione anche (e soprattutto) alle zone interne fino ad arrivare a quelle laterali (culotte de cheval) che tratterete successivamente e con dei movimenti più ampi e ben precisi”.

Dopo aver massaggiato ginocchia e cosce, dal basso verso l’alto e dall’interno verso l’esterno per circa 8 minuti, spostatevi sulla zona dei glutei esterni e dei fianchi, effettuando massaggi energici è circolari con il palmo della mano bel caldo, spostando i liquidi interni verso la parte dell’inguine, in modo da favorire la rimozione delle scorie attraverso la diuresi”.

“Trascorsi 10 minuti, fate un Pit stop sull’addome di circa 3 minuti: nonostante sia preferibile trattare la parte alta (braccia, petto e addome) in giorni separati, un richiamino può solo farvi bene e aiutare l’intestino a lavorare meglio”.

Et voilà, il vostro massaggio home-made drenante è servito!

Per valutare gli effetti benefici del massaggio manuale sul vostro corpo e sui vostri centimetri di troppo che, ricordiamo, possono sparire in sole due settimane, misurate, con un centimetro da sarta, le seguenti zone: circonferenza caviglie, ginocchia, fianchi, vita, seno, braccia e segnate su un calendario le vostre misure, dal giorno o al giorno 14.

“Ripetete in caso di necessità e senza contro indicazioni” – Vostra, Elisabetta Morich