fbpx
10 SETTEMBRE - Beauty / Hair / Make-up

Hair look Venezia 2020: ecco le tendenze del red carpet da replicare

Scritto da:

I beauty Look sfoggiati all’ultima Mostra del Cinema di Venezia

Ondulati, intrecciati, effetto bagnato, cortissimi o naturalissimi, spettinati o minimal. Ecco una panoramica dei beauty look sfoggiati dalle star (nazionali e internazionali) durante il 77° Festival Del Cinema di Venezia.

Se parliamo di capelli, non possiamo non menzionare alcune delle più influenti beauty addicted che hanno presenziato alla kermesse più attesa di quest’anno: il 77° Festival Del Cinema di Venezia.

Tanti gli hair look sfoggiati sul red carpet: dallo chignon spettinato di Giulia De Lellis al caschetto casual di Anna Foglietta o a quello super chic di Levante, dalle onde eleganti di Cecilia Rodriguez alle beach Waves della splendida Madalina Ghenea; quasi tutti con un comune denominatore che non è sfuggito all’occhio vigile del pubblico social: la naturalezza! 

View this post on Instagram

A lilac dream💜 Grazie a @belfioricouture che in sole 48 h mi ha letteralmente cucito questo meraviglioso abito addosso. È un vero onore essere stata vestita da un mio coetaneo. Grazie B! @kerastase_official mi accompagna ormai da un po’ ed ogni volta è sempre una garanzia ! @simonebellimakeup @nikipinna Avete reso la mia pelle e il mio sguardo incredibili, nonostante le mie imperfezioni. Che dire..grazie anche a voi ! @lesilla , la scarpetta di cenerentola 2020 esiste . @salvinigioielli_official con i vostri gioielli siete riusciti ad illuminarmi per tutto il Red Carpet. @chiamatelamimi senza di te non sarei quella che sono.. @newcomgmt Vi sono immensamente grata. E voi.. Voi che oggi siete diventati ancora un po’ di più, 4.9 Milioni di volte grazie ! Immensamente grata ……. #Venezia77 #adv #madeinitaly

A post shared by Giulia (@giuliadelellis103) on

View this post on Instagram

Venezia, ritrovarti è sempre una immensa gioia. Infinite grazie dell’ospitalità e della grande poesia che la squadra di @armanibeauty e @giorgioarmani hanno saputo donarmi. Sono stati giorni intensi e intenso è stato NOTTURNO di Gianfranco Rosi. Nessuna carezza, nessuna mano che ti accompagna verso la durezza delle vite che cercano di risanarsi (ai confini tra Iraq, Kurdistan, Siria e Libano) nonostante le guerre civili, le dittature, l’ISIS. Soltanto la verità di un documento che si è fatto poesia. Durante i dieci minuti di applausi qualcuno ha gridato “Bravo, finalmente!!!”. . . @armanibeauty #ArmanibeautyStars #LipMaestro #Venezia77 📸 @davide.gallizio @grant_hairdresser @valentina.raimondi.beauty @alessandro.joubert_mua . . #levantemagma #levantecanta #levanteama

A post shared by L E V A N T E (@levanteofficial) on

View this post on Instagram

Come sempre non sono brava con i social e posto questi ricordi in ritardo di 5 giorni. Forse perché ultimamente il tempo manca, torno a vivere le giornate come prima con mille impegni, dopo questo lockdown infinito. Mi ero promessa che avrei fatto solo i tappeti rossi dei miei film, ma come testimonial di diversi brand,faccio fatica a dire di no ad un invito del genere. Mi mancava troppo Venezia e quel tapetto rosso magico. Devo dire che è stata un esperienza diversa dal solito, perché in mezzo alla preparazione per il tappeto rosso, ho avuto tantissime altre cose da fare tra cui le riunioni online con le docenti per la scuola di mia figlia, che purtroppo abbiamo dovuto fare in video call. Per quanto io sia amica della tecnologia, mi sto rendendo conto che ormai le esperienze si vivono più in modo virtuale che realistico, purtroppo. Certo tutto questo ci consente di fare più cose all stesso tempo, quindi detto questo, viva le mamme multitasking!! @labiennale 📸 @danieleventurelliphoto

A post shared by Madalina Diana Ghenea (@officialmadalinaghenea) on

Ebbene sì, se gli anni precedenti sono stati trionfo di eccessi e chiome strutturatissime, quest’anno abbiamo assistito ad un ritorno alla sobrietà, all’eleganza e al minimalismo in chiave contemporanea.

Ecco  le acconciature da replicare, “promosse” dal web e da 361 Magazine.

Articoli correlati: