ceretta-araba-ricetta
17 MAGGIO - Beauty

Ceretta araba, la ricetta per una comoda epilazione fai da te

Scritto da:

Peli? No grazie. Con l’arrivo dei mesi estivi, i consigli per una ceretta da realizzare in casa vengono dal medio oriente, che propone un’epilazione economica da realizzare con pochi e semplici ingredienti

 

Nonostante il meteo ballerino di questi giorni, una cosa è certa: l’estate è alle porte, e di conseguenza le maniche degli abiti così come le lunghezze dei pantaloni si accorciano. Il che, per il gentil sesso, significa che non è più consentito trascurare l’epilazione nascondendo gambe e braccia dietro centimetri di stoffa. Ceretta diventa dunque la parola d’ordine! Come è noto, il miglior metodo epilatorio è infatti rappresentato da quest’ultima, che al contrario di come agiscono rasoi o creme, estirpa il pelo alla radice rallentandone in tal modo la crescita. Purtroppo però, come le donne che la praticano ben sanno, essa non è totalmente indolore. Ma se è vero il detto che “chi bello vuole apparire un poco deve soffrire”, questo piccolo sacrificio porterà i giusti giovamenti.

ceretta araba

Le signore e signorine che tuttavia di tempo e/o denaro a disposizione per recarsi dall’estetista ne hanno ben poco, potranno provvedere da sole alla propria ceretta grazie ai segreti di bellezza che provengono dal mondo arabo, in cui i peli non sono affatto visti di buon occhio, anche a causa delle alte temperature che portano a una maggiore sudorazione. La ceretta araba, il cui nome originale è halawa o sokkar – ma anche conosciuta col nome di Oro di Cleopatraceretta all’orientale o al caramello – può essere tranquillamente realizzata in casa per un’epilazione fai da te decisamente economica.

In una piccola padella antiaderente devono dunque essere sciolti il succo di un limone di grandezza media, mezzo bicchiere d’acqua e 3 cucchiai di zucchero. Il tutto dovrà essere portato a bollore, fino ad arrivare a ottenere un composto di color ambra-miele che non deve tuttavia essere utilizzato nell’immediato, in quanto l’alta temperature potrebbe bruciare la pelle. Il consiglio è quindi quello di attendere che si sia intiepidito su un piatto, così da poterlo modellare senza timore. Attenzione tuttavia a non lasciarlo raffreddare troppo, altrimenti si indurirà. La ceretta araba non richiede strisce: essa andrà prima appallottolata, poi stesa direttamente sulla pelle, strappandola infine contropelo in maniera decisa.
Provare per credere. Dopotutto… non costa davvero nulla!

ceretta araba 2

Articoli correlati: