fbpx
361News

Voghera, sparatoria in piazza: assessore uccide un uomo di 39 anni

21 Luglio 21 / Scritto da:

Voghera, sparatoria in piazza assessore uccide un uomo di 39 anni

Voghera, sparatoria in piazza: l’assessore alla Sicurezza Massimo Adriatici ha sparato e ucciso un uomo di 39 anni di origini marocchine

Dopo una lite scoppiata in piazza Meardi a Voghera, in provincia di Pavia, Massimo Adriatici, avvocato e assessore alla Sicurezza del comune di Voghera da ottobre 2020, avrebbe ucciso un uomo di 39 anni.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, si parla di una lite finita in tragedia tra l’assessore e un uomo di origini marocchine di 39 anni: “dalle prime ricostruzioni effettuate dai carabinieri sembra che ci sia stata una violenta discussione e Adriatici avrebbe estratto una pistola calibro 22 e sparato colpendo il rivale. La vittima è stata soccorsa dai sanitari del 118. Le sue condizioni sono apparse da subito molto serie. L’uomo è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale. L’assessore vogherese si trova ora agli arresti domiciliari. Le indagini sono in corso”.

Massimo Adriatici è stato eletto nelle file della Lega ed è titolare di uno studio di avvocatura molto noto in città. Tra le sue battaglie politiche, le iniziative contro la “malamovida” e l’abuso di sostanze alcoliche nelle ore serali.

L’Ansa riporta la dichiarazione dell’Assessore rilasciata in occasione di un’intervista alla Provincia Pavese del 29 marzo 2018, in cui affermava che “L’uso di un’arma deve essere giustificato da un pericolo reale, per la persona che la usa, per le sue proprietà o quelle altrui. Ma questo non significa farsi giustizia da soli. Ovvero, la legittima difesa si configura se sparo per evitare che qualcuno spari a me, o non ci sono altro mezzi per metterlo in fuga ed evitare che rubi. Sparare deve essere l’extrema ratio, l’ultima possibilità da mettere in atto se non ne esistono altre“.

Fonte immagine: SkyTG24