fbpx
361News / Beauty

Vlady MUA, Make Up & The City: 3 beauty tips da “Milan Fashion Week – Day 4”

25 Febbraio 22 / Scritto da:

Dettagli grafici, giochi di luce e quel “touch of 80’s” da vera diva digitale. Il make up artist delle star Vlady Mua svela 3 tendenze beauty P/E 22 da replicare (on the road) durante la MFW!

E’  appena iniziata la quarta giornata di Milano Fashion Week e i primi must sulle tendenze beauty della prossima primavera 2022 non tardano a manifestarsi! Se fino a pochi anni fa erano le super model e i designer ad influenzare gusti e tendenze pop, oggi sono i Make Up Artist e le Vlogger giramondo a dettare legge sui trend da sfoggiare stagione dopo stagione.

Tutto merito dell‘effetto post pandemico che, in uno dei periodi più bui del Paese, plasma nuove figure di riferimento, insidiando nella società un concetto di beauty e wellness più concreto e, senza dubbio, più divertente e personale.

E’ così che, superato il pallore da Corona-Virus, le mascherine ammazza gloss e i berretti “bad hair days”, torna la voglia di sfoggiare make up luminosi e colorati, bocche turgide e definite e chiome setose e lucenti, proprio come suggeriscono i nuovi guru della bellezza.

A proposito di guru (e di bellezza) non potevamo, quindi, non lanciare un SOS da “Milano Fashion Week – Day 1”, a chi detiene scettro e corona in materia!

Si tratta di Vlady Mua, il make up artist delle star che, con un colpo di coda, svetta in cima alla classifica dei personaggi più ricercati e cool del segmento beauty.

Tra un vocale su what’s app e una call last minute, siamo riusciti a scambiare due chiacchiere con Vlady Mua e a farci dare (nonostante fosse quasi scoccata la mezzanotte) 3 beauty tips da replicare durante gli ultimi giorni di Milano Fashion Week #ventiventidue.

  1. BASE GLOW E MFW RESISTANT

“La skincare è fondamentale per effettuare un make up impeccabile! Nel caso di una base super glow e luminosa è doveroso pulire e idratare la pelle con prodotti specifici come quelli proposti da Nicole C e Charlotte Tilbury – afferma Vlady. “In casi di pelli molto grasse o miste, sì al primer in occasione speciali come la MFW, ma non da utilizzare tutti i giorni. Anche la scelta del fondotinta, dei prodotti per il contouring, dei correttori e degli illuminanti, è studiata ad hoc per ottenere il tanto desiderato glow effect, ma attenzione: la primavera che verrà esige make up più naturali rispetto agli anni passati e meno artefatti. Sì, quindi, a prodotti rigorosamente in crema e ad un impalpabile velo di cipria nei punti strategici (solchi naso labiali e parte interna del contorno occhi)”.

  1. MAKE UP ON THE ROAD

Gli anni ’80 tornano prepotentemente, ma in chiave più contemporanea e glamour! In occasione di un’importante campagna nazionale di cui vi parlerò presto, ho voluto giocare con dettagli grafici sugli occhi, puntando tutto su eye liner ben definito e sopracciglia ampie e curate, perfette per valorizzare lo sguardo. Niente eccessi sia chiaro, ma il fissante per sopracciglia dovrebbe essere un must sia pre che post make up! Un blush duo guance e labbra, invece, è ideale per ottenere un fresco effetto bonne mine da giorno che, in fase serale o notturna, può essere modulato con una matita labbra di due o tre toni più scura della mucosa e un rossetto satinato leggermente più chiaro. Le nuance sono rigorosamente nude, seppur a contrasto”.

  1. WAVES & THE CITY

“Più che onde da spiaggia, il trend della PE 22 sono le onde da città: piatte ma fluttuanti e curatissime. Nulla è lasciato al caso! Eliminare l’effetto crespo è uno degli step più importanti e, solo dopo aver applicato prodotti specifici, performanti e lucidanti, si effettua il passaggio con la piastra. Ciocca dopo ciocca, formo dei piccoli torchon, per poi scaldarli e modellarli sino ad ottenere delle onde morbide, setose e lucenti”.

Tag:, ,