fbpx
361News / Cucina

Massimo Bottura: “Ho avuto 865 € di rimborso. Come fanno gli altri?”

19 novembre 20 / Scritto da:

Lo chef italiano non le manda a dire

La situazione dei ristoranti italiani non è di certo delle più rosee visto che quasi in tutta Italia sono chiusi e nelle zone dove non lo sono possono lavorare in alcune fasce orarie dalla giornata.

Massimo Bottura, chef italiano e proprietario dell‘Osteria Francescana, ristorante pluripremiato, ha dato un’idea, con le sue parole, di quello che sta succedendo durante  la tavola rotonda organizzata da Fipe-Confcommercio.

Per sostenere le spese relative alla messa a norma dei locali tra macchine destinate alla purificazione dell’aria, mascherine, gel, scanner mi sono visto riconoscere una quota di 865 euro. Ma che rimborsi sono?Non ci pago neanche gli stipendi.

Lo chef ha precisato poi che la sua è una struttura solida ma non tutti i ristoranti possono contare su questo e si troveranno in difficolta.

Ha anche aggiunto: “Abbiamo ottenuto la sospensione della seconda rata di tasse, ma la prima l’abbiamo già pagata, L’unica misura positiva è la cassa integrazione, che però ha ritardi mostruosi. E quindi ai miei ragazzi l’ho anticipata io”.

Qualche settimana fa Bottura aveva scritto una lettere al Premier Conte parlando proprio dell’importanza del settore della ristorazione e degli chef sollecitando aiuti e interventi economici.