fbpx
361News

Manovra di Bilancio, i bonus per le famiglie attivati dal Governo Meloni

23 Novembre 22 / Scritto da:

Manovra di Bilancio, i bonus per le famiglie attivati dal Governo Meloni

Manovra di Bilancio, i bonus per ora attivati dal Governo Meloni destinati ad aiutare le persone e le famiglie in difficoltà

Con la legge finanziaria varata dal Governo sono stati introdotti nuovi aiuti soprattutto per le famiglie in difficoltà. Nel cosiddetto “Pacchetto famiglia” vi è il Bonus sociale bollette destinato alle famiglie più fragili, in cui è confermato e rafforzato il meccanismo che consente di ricevere il bonus sociale bollette, con un innalzamento della soglia Isee da 12.000 euro a 15.000 euro.

Carta Risparmio Spese:  Viene inoltre istituito un fondo di 500 milioni di euro destinato alla realizzazione di una “Carta Risparmio Spesa” per redditi bassi fino a 15mila gestita dai comuni e volta all’acquisto di beni di prima necessità. Si tratta di una sorta di “buoni spesa” da utilizzare presso punti vendita che aderiscono all’iniziativa con un’ulteriore proposta di sconto su un paniere di prodotti alimentari.

Leggi anche: DONNA MORTA TROVATA IN UNA CELLA FRIGORIFERA. ARRIVA LA CONFESSIONE

Assegno unico per le famiglie con 3 o più figli (610 milioni): Per il 2023 sarà maggiorato del 50% per il primo anno, e di un ulteriore 50% per le famiglie composte da 3 o più figli. Confermato l’assegno per persone con disabilità.

Resta bloccata la soglia dei 20mila euro per le famiglie con almeno quattro figli a carico. Per accedere al beneficio bisogna presentare la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) ogni anno e ottenere un’attestazione di Isee entro la soglia di accesso ai bonus oppure risultare titolari di reddito o pensione di cittadinanza. Bisogna inoltrare la domanda se si è invece affetti da disagio fisico.

Bonus Maroni: ovvero un bonus per chi decide di rimanere a lavoro nonostante abbia raggiunto i requisiti per la pensione. La manovra ha previsto la rivalutazione delle pensioni: dal 35% per le più alte al 120% per le minime. Inoltre, è previsto un bonus per chi rimarrà al lavoro pari al 10% sullo stipendio. Si tratta del «bonus Maroni», hanno spiegato Salvini e Giorgetti, ricordando l’ex ministro ed esponente della Lega scomparso proprio ieri, 22 novembre.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/famiglia-allontanamento-sociale-4937226/