fbpx
361News / Evidenza

Giallo in una scuola di Melito, professore trovato morto in giardino

28 Settembre 22 / Scritto da:

Giallo in una scuola di Melito, professore trovato morto in giardino

Giallo in una scuola di Melito, professore trovato morto in giardino. In corso le indagini da parte dei militari dell’Arma

È giallo in una scuola di Melito, in provincia di Napoli, dove il corpo senza vita di un professore è stato rinvenuto in un’aiuola dell’edificio scolastico dove lavorava.

A lanciare l’allarme sono stati i familiari dell’uomo preoccupati dall’irreperibilità dell’uomo, che da ore non aveva dato notizie di sé. I militari dell’arma si sono subito allertati e hanno iniziato le ricerche.

Il professore, Marcello Toscano 64 anni, è stato ritrovato privo di vita nel giardino della scuola dove lavorava come docente di sostegno con delle ferite all’addome.

Leggi anche: TOTOMINISTRI, ECCO I POSSIBILI NOMI PER IL NUOVO GOVERNO

Sull’autore del gesto non si hanno ancora indizi, ma un collega del professore ha dichiarato al LaPresse: «Non so cosa sia successo ma potrebbe essere stata una nota a scatenare l’ira di qualche ragazzo o qualche genitore. Marcello a mezzogiorno ha chiesto a un suo collega di insegnargli a mandare la posizione tramite WhatsApp, probabilmente si sentiva in pericolo».

«Lo conoscevo da più di vent’anni – dice ancora il collega – abbiamo lavorato insieme diversi anni fa. Le nostre mogli insegnano insieme. È una notizia che ci lascia sgomenti. Mi ha chiamato ieri sera un suo collega dicendo che non si trovava Marcello, era stata trovata la macchina a scuola. Il suo corpo è stato ritrovato accoltellato e pieno di sangue. Io insegno per scelta in un ambiente difficile e proprio stamattina ho detto ai ragazzi che la scuola deve essere un luogo sicuro».

I militari hanno recuperato le immagini delle telecamere di sorveglianza della Scuola e hanno avviato le indagini per risalire al colpevole. Tempo prima, nella stessa scuola, si era verificato un altro accoltellamento che aveva visto coinvolto un 14enne.

Fonte immagine: https://twitter.com/_Carabinieri_/status/1575009913008541696/photo/1