fbpx
361News

Euro 2020: c’è il sì del Governo per la presenza dei tifosi

07 Aprile 21 / Scritto da:

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza ha mandato una lettera al Presidente della Figc Gravina

L’11 giugno inizieranno gli Europei di Calcio 2020. Europei che sono stati posticipati, così come i Giochi Olimpici, di un anno a causa della pandemia.

La rassegna, per la prima volta nella storia, sarà itinerante e questo creerà non pochi problemi visto l’attuale situazione legata alla diffusione del virus.

Intanto nelle ultime ore sono arrivate notizie positive riguardo alla presenza del pubblico: il Governo ha infatti dato il via libera e il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha comunicato la decisione con una lettera mandata alla FIGC e al Presidente Gravina poi spedita all’UEFA.

Si attendono comunque ulteriori indicazioni e normative che dovranno essere date dal CTS: per il momento, infatti non sono state date informazioni riguardo alla capienza o al numero di persone presenti.

Leggi anche: Calcio, annunciato lo spostamento di “EURO 2020”

Di certo è una buona notizia che va ad allinearsi alla linea comune europea con Inghilterra vicina alla riapertura degli stadi e con l’Olanda che farà a breve lo stesso.

Il nostro paese sarà interessato con lo Stadio Olimpico di Roma: si comincerà con Italia-Turchia l’11 giugno, poi Italia-Svizzera il 16 giugno, Italia-Galles il 20, e un quarto di finale il 3 luglio.

Non è mancata la soddisfazione nelle parole di Gravina: “La disponibilità acquisita dal Governo è un ottimo risultato che fa bene al calcio italiano. In un momento tanto complesso, è stata comunque manifestata chiaramente la volontà di veder confermata la presenza italiana a questo grande evento, dando fiducia alla FIGC. Collaboreremo in maniera sinergica con la sottosegretaria Valentina Vezzali che ci sta accompagnando in questo percorso. Ci è stato inviato un segnale in forte prospettiva sulla ripresa che noi trasferiremo prontamente alla Uefa”.