fbpx
361News

Dpcm di dicembre: incognita spostamenti. Vietati fino al 20 dicembre?

25 novembre 20 / Scritto da:

Il Nuovo Dpcm dovrebbe essere varato il 3 dicembre

Le misure che hanno diviso l‘Italia in diverse aree a seconda del rischio di contagio “scadranno” il 3 dicembre, data per cui si attende un nuovo decreto con le tante attese misure per il periodo di natale.

Leggi anche: Dpcm: spostamenti tra regioni e ricongiungimenti

La preoccupazione è alta, non si vuole rischiare in un momento in cui, si vede qualche piccolo miglioramento, e c’è stata una diminuzione dell’indice Rt.

Si teme che si possa avere un secondo “ferragosto“, come spiega “Corriere Delle Sera“, degli studi hanno mostrato che proprio a metà mese di agosto c’è stato un picco molto alto di movimento che potrebbe aver contribuito alla situazione in cui ci troviamo anche adesso.

Si parla così di un decreto valido o fino al 2 gennaio o di uno fino al 20 che vieti tutti gli spostamenti per poi vararne un altro ad hoc per le festività.

Durante il Natale saranno autorizzati gli spostamenti solo per comprovate ragioni e per necessità. Tiene banco il nodo parenti stretti. È possibile ci sia una clausola a parte, per genitori, figli, coniugi e conviventi anche per chi non è residente o domiciliato in una regione.

Per quanto riguardo le secondo case si dovrebbe aspettare fino al 3 dicembre.

I negozi sono un altro argomento spinoso: dovrebbero poter essere aperti fino alle 22 per consentire una distribuzione delle persone e evitare assembramenti.

Esclusa, almeno dalle ultime indiscrezioni l’apertura di bar e ristoranti dopo le 18 (attualmente aperti solo nelle regioni di fascia gialla).